Home Alunni “NonUnoDiMeno”: prende il via il progetto nel Lazio

“NonUnoDiMeno”: prende il via il progetto nel Lazio

CONDIVIDI
  • Credion

La Sede Regionale Lazio-Abruzzo dell’Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani (ANPE), in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio che ha come finalità di implementare sia la figura del pedagogista all’interno delle scuole sia la diffusione della pedagogia, quale approccio valido per la trattazione delle molteplici problematiche sociali, avvia il progetto “NonUnoDiMeno” .

Il progetto coinvolgerà 47 istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della Regione Lazio che, per i prossimi mesi, saranno affiancate da pedagogisti dell’ANPE e vedranno la realizzazione di interventi circoscritti ad una tematica educativa scelta. 

“In un momento storico così difficile” afferma la dott.ssa Monica Lecchini presidente della sede regionale ANPE Lazio-Abruzzo

Affrontare la richiesta non solo di istruire ed educare, ma anche di prevenire il disagio giovanile appare importante come la disponibilità all’ascolto, l’autorevolezza, l’accoglienza, il rispecchiamento e la condivisione, il contenimento dato dalle regole e il tempo significativo da dedicare all’altro.

Il progetto vuole lanciare la sfida della prevenzione del disagio giovanile che può essere affrontato attraverso degli interventi pedagogici per rigenerare e rinnovare

Il progetto, che si svolgerà on line e che vede le scuole non solo come il luogo dell’istruzione, ma anche della formazione emotiva-affettivadegli alunni, si articolerà in attività di consulenza pedagogica rivolta alla comunità educante, compresi gli alunni se frequentanti la scuola secondaria di I° e II° grado, corsi d’aggiornamento, fruizione di short video denominati “pillole pedagogiche” e la possibilità di partecipare a seminari su molteplici aree educative.

Per condividere la memoria degli interventi pedagogici intrapresi e la riflessione comune scaturita la popolazione studentesca della Regione sarà invitata dagli stessi docenti a produrre materiali multimediali, elaborati letterari e/o artistici che troveranno posto in un archivio pubblicato sul sito di ogni istituzione scolastica e sul sito ANPE.