Home Personale Pistorino (Flc Cgil Sicilia): Miur intervenga sul rientro dei docenti e le...

Pistorino (Flc Cgil Sicilia): Miur intervenga sul rientro dei docenti e le nuove immissioni

CONDIVIDI

La segretaria della Flc Cgil Sicilia, Graziamaria Pistorino, commentando le notizie provenienti dalle interlocuzioni nazionali, relative al rinnovo del contratto collettivo sulla mobilità 2018/19, fa sapere, attraverso un comunicato che ci ha fatto pervenire:

Fate rientrare i prof che insegnano fuori

“Il rientro dei docenti che insegnano fuori dalla propria regione d’origine e le immissioni in ruolo sono due temi strettamente connessi e fondamentali per la scuola in Sicilia, sui quali il Miur deve dare una risposta. Chiediamo, a tal proposito, di riequilibrare le percentuali destinate alla mobilità e alle nuove immissioni. Riteniamo che aumentare la percentuale destinata ai trasferimenti interprovinciali al 50% o almeno al 40% sia la scelta più giusta. E’ questa la richiesta che abbiamo fatto – aggiunge – e che continueremo a fare ai tavoli ministeriali, insieme alla stabilizzazione di tutti i posti autorizzati nelle situazioni di fatto e dei posti in deroga sul sostegno”.

8.000 insegnanti fanno sacrifici

“Quello della mobilità è un problema del Sud e principalmente della Sicilia – spiega Pistorino – che oggi costringe oltre 8.000 insegnanti a fare enormi sacrifici economici e a stare lontani dalle proprie famiglie. Una situazione improcrastinabile che ha bisogno di soluzioni immediate”.

In mezzo alla notizia

Assumere i vincitori del concorso

“E’ inoltre necessario – conclude – dare risposta ai vincitori di concorso sui posti già banditi oltre ai docenti delle graduatorie ad esaurimento che attendono di prendere servizio”.