Home Attualità Professore morto a Ravanusa, Draghi elogia le parole della lettera per gli...

Professore morto a Ravanusa, Draghi elogia le parole della lettera per gli studenti

CONDIVIDI
  • Credion

Nel corso della replica al Senato in vista del Consiglio europeo di mercoledì dicembre, il presidente Mario Draghi ha dedicato delle parole di elogio alla lettera, ormai divenuta virale sui social, del professore di storia Pietro Carmina, morto nell’incendio di Ravanusa.

“Condivido col senator Renzi il senso straziante delle parole del professore di storia Carmina, è una lettera bellissima quella che scrive ai suoi studenti e va ricordata per sempre”. Queste le parole del premier per il docente che aveva scritto quella lettera in vista del suo pensionamento qualche anno prima.

Icotea

Il ricordo dei suoi studenti

Il liceo ‘Ugo Foscolo’ di Canicattì, in provincia di Agrigento, ha visto per anni ogni giorno l’insegnante lavorare e infondere i propri concetti agli studenti. Quegli studenti con cui esisteva un legame stretto e vero. E oggi quegli ex liceali piangono la sua scomparsa.

“Gli saremo sempre grati” dicono, nel giorno del ricordo al liceo con il testo della lettera che sta girando su siti e social. “Il prof che ti rimane nel cuore tutta la vita – racconta un’ex alunna – che torni a trovare a scuola tutte le volte che torni a casa, che continua ad essere amico quando sei adulta, che ha segnato la tua strada. Che ti ha insegnato, che ha riso e giocato con te. Il prof con cui oggi avresti parlato di questa tragedia e avrebbe trovato le parole per provare a dare un senso a tutto questo. Con Lei la vita era più facile. Il prof come dovrebbero essere tutti gli insegnanti. noi abbiamo avuto la fortuna e il privilegio di incontrarLa sulla nostra strada”.