Home Archivio storico 1998-2013 Generico Rilevazioni scrutini ed esami

Rilevazioni scrutini ed esami

CONDIVIDI
  • Credion
Per quanto riguarda la rilevazione degli scrutini, tutte le istruzioni sono state diramate con la nota prot.2061 del 4 giugno con la quale il Miur ha evidenziato le novità di quest’anno; in particolare, per la prima volta saranno oggetto di rilevazione anche gli alunni provenienti dall’istruzione parentale e dall’istruzione non paritaria  che effettuano gli esami di idoneità nelle scuole primarie e in quelle secondarie di primo grado. La funzione per l’inserimento dei dati, attiva dallo scorso 7 giugno, sarà disponibile fino al 10 luglio prossimo, mentre le istituzioni scolastiche di II grado con studenti per i quali sia stato sospeso il giudizio finale, a causa di insufficienze riportate, dovranno effettuare la trasmissione dei risultati  a partire dal 30 agosto fino all’11 settembre 2010.
Le istruzioni per la rilevazione degli esiti dell’Esame di Stato del I ciclo, per gli alunni delle scuole statali e paritarie, sono contenute nella nota prot. 2272 del 17 giugno. A decorrere dal corrente anno scolastico 2009/2010 è prevista una nuova procedura che consente di acquisire per ogni singolo studente la votazione assegnata dalla commissione nelle diverse prove: italiano, matematica, lingua straniera, seconda lingua straniera, colloquio, prova Invalsi.
La rilevazione si svolgerà in due fasi:
dal 16 giugno al 24 giugno – Comunicazione degli ammessi e dei non ammessi: a partire dall’elenco degli alunni frequentanti il terzo anno e presenti in Anagrafe, deve essere indicato l’esito dello scrutinio e cioè l’ammissione o meno all’esame; inoltre devono essere inseriti i dati anagrafici relativi agli eventuali candidati esterni.
dal 24 giugno al 10 luglio – Comunicazione dei risultati delle prove e indicazione ai fini dell’assolvimento del diritto/dovere: per ciascun alunno ammesso all’esame, deve essere inserito il voto del giudizio d’idoneità e le valutazioni conseguite nelle singole prove di esame (i voti delle prove scritte, il voto del colloquio, il voto finale e l’eventuale lode); per ciascun alunno che abbia superato l’esame, deve essere indicata la scelta relativa all’attuazione del diritto/dovere all’istruzione.
Per quanto riguarda, infine, la rilevazione degli esiti degli esami di Stato della secondaria II grado, che da quest’anno riguarderà anche gli alunni delle scuole paritarie, il riferimento è la nota prot. 2159 del 10 giugno.
Le modalità sono le medesime dell’anno scorso e prevede anch’essa due fasi:
a partire dal 10 giugno: comunicazione degli alunni ammessi e di quelli non ammessi all’Esame di Stato. È opportuno che tale adempimento venga effettuato prima dell’insediamento delle Commissioni d’esame; 
a partire dal 28 giugno: comunicazione del credito scolastico e dei punteggi in ogni singola prova d’esame di ciascun candidato.
La trasmissione potrà essere effettuata nel SIDI inserendo direttamente i dati seguendo il percorso Anagrafe – Gestione Alunni – Esiti Esami di Stato oppure utilizzando un file txt generato da uno dei pacchetti gestionali in uso presso la scuola o tramite l’applicazione “Registro Valutazione” fruibile in locale e scaricabile dall’area “Procedimenti Amministrativi – EES” o ancora dal software “Conchiglia”.
Il termine per la comunicazione dei dati è fissato al prossimo 24 luglio.