Home Archivio storico 1998-2013 Attività parlamentare Riunione Consiglio dei Ministri: concorsi docenti a fine settembre

Riunione Consiglio dei Ministri: concorsi docenti a fine settembre

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Dal sito del Sole 24 ore apprendiamo le ultime novità sulla scuola, approvate in sede di Consiglio dei Ministri. Secondo le prime indiscrezioni apprendiamo che già il prossimo 24 settembre il Miur dovrebbe pubblicare il bando per circa 12mila nuovi docenti, confermando quindi le parole del ministro Francesco Profumo di “voler aprire la scuola anche ai giovani”. 
Altro argomento importante trattato ed approvato in Consiglio dei Ministri, che ci richiede espressamente l’Europa, è la bozza di regolamento sulla valutazione delle scuole e dei dirigenti scolastici, che potenzia il ruolo dell’Invalsi che sarà affiancato da Indire (ex Ansas) e ispettori ministeriali. 
Dopo l’approvazione del regolamento da parte del CdM dovranno essere acquisiti i pareri del Consiglio di Stato, del CNPI, delle commissioni parlamentari competenti, e alla fine ricevuti tutti i via libera tornare nuovamente al Consiglio dei Ministri per l’approvazione definitiva. Un iter che potrebbe richiedere dunque dei mesi, dove c’è da giurarlo potrebbe capitare di tutto. Ricordiamo che questo regolamento non è amato da tutti, infatti al suo esame preliminare nell’ultimo Consiglio dei Ministri è stato fortemente criticato da una parte dei sindacati (Flc-Cgil e Gilda) e anche da alcuni partiti politici come l’Italia dei Valori.
 Ma in cosa consiste questo nuovo regolamento sulla valutazione delle scuole? Il decreto che verrà letto in CdM per ottenere approvazione, si compone di sette articoli e definisce l’organizzazione del sistema di valutazione Nazionale e il procedimento di valutazione. In particolare, si chiarisce che il sistema si compone dell’Invalsi (Istituto nazionale per la valutazione del sistema di istruzione e formazione), che ne assume il coordinamento funzionale-operativo, dell’Indire (Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa), e del corpo ispettivo.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese