Home Attualità Sicilia a rischio lockdown, cosa cambierebbe per la scuola?

Sicilia a rischio lockdown, cosa cambierebbe per la scuola?

CONDIVIDI

In relazione all’andamento epidemiologico la Sicilia si muove verso un lockdown duro. Lo ha comunicato il Presidente di Regione Nello Musumeci. La Sicilia è a rischio, insomma, e ci si chiede se ulteriori misure restrittive possano riguardare anche le scuole.

Sul tema della riapertura scuole il governatore ha affermato: “La magistratura amministrativa si è orientata verso il ritorno a scuola degli studenti, ma il ritorno a scuola divide le coscienze.”

Icotea

“Gli italiani si dividono tra chi dice non voglio mandare il bambino a scuola e chi dice la scuola deve essere l’ultima a chiudere. Un contrasto costante tra due partiti opposti. Compito della politica trovare la sintesi per fare ciò che appare giusto piuttosto che ciò che appare utile.”

Una dichiarazione che tiene in eguale considerazione le due istanze, di chi vuole la scuola in presenza e di chi viene maggiormente rassicurato dalla DaD.

Ipotesi DaD per tutto il primo ciclo

Tuttavia, gli orientamenti dei giorni scorsi del Presidente di Regione Musumeci, che nella settimana dall’11 al 16 gennaio ha messo in DaD anche le scuole del primo ciclo, potrebbero caratterizzare anche la nuova fase del lockdown duro. Insomma, si teme che anche le scuole elementari e le prime classi di scuola media possano tornare in DaD.

Attendiamo di capirne di più a seguito del monitoraggio dei contagi da Covid-19 dell’unità di crisi che probabilmente ispirerà la prossima ordinanza regionale del governatore.

LEGGI ANCHE