Home Personale Super Green pass, i vaccinati e guariti non devono scaricare una nuova...

Super Green pass, i vaccinati e guariti non devono scaricare una nuova Certificazione verde

CONDIVIDI
  • Credion

Dal 6 dicembre e fino al 15 gennaio anche in zona bianca per accedere a spettacoli, eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche, cerimonie pubbliche si dovrà avere il green pass “rafforzato”, cioè un green pass di vaccinazione o di guarigione.

La misura è contenuta nel DECRETO-LEGGE 26 novembre 2021, n. 172.

Icotea

Con apposita faq il Governo ha chiarito che chi possiede già un green pass per vaccinazione o guarigione non deve scaricare una nuova Certificazione. Sarà l’App VerificaC19 a riconoscerne la validità.

In zona gialla o arancione, già dal 29 novembre, chi possiede un green pass rafforzato potrà accedere ad attività e servizi che altrimenti sarebbero limitati o sospesi. Fino al 5 dicembre in zona gialla e arancione i controlli potranno essere effettuati sulla Certificazione cartacea.

La validità passa da 12 a 9 mesi

Dal 15 dicembre 2021, la validità della Certificazione verde COVID-19 da vaccinazione, per le dosi successive alla prima o dose dopo guarigione, passa da 12 a 9 mesi dalla data di somministrazione.

E’ pertanto necessario controllare quando è stata somministrata l’ultima dose: se sono passati più di 9 mesi, la Certificazione verde è scaduta, per cui bisogna prenotare la dose di richiamo entro il 14 dicembre 2021, per ricevere così la nuova Certificazione entro 48 ore dalla somministrazione del vaccino, che varrà per 9 mesi.

Per informazioni e assistenza sulla Certificazione verde COVID-19 si può chiamare il numero di pubblica utilità 1500 attivo tutti i giorni 24 ore su 24.