Home Personale Terza fascia Ata, come cambiare titoli di accesso e informatico

Terza fascia Ata, come cambiare titoli di accesso e informatico

CONDIVIDI
  • Credion

Una nostra lettrice ci chiede se, in fase di aggiornamento della domanda per inserirsi in graduatoria di terza fascia Ata, può modificare il suo titolo di accesso o inserire un titolo informatico diverso da quello già inserito e valutato nel triennio precedente.

Ecco come modificare titolo di accesso

Incominciamo con il dire che non è assolutamente necessario modificare il titolo di accesso già valutato precedentemente, ma ci possono essere alcuni casi dove questa modifica è vantaggiosa.

Icotea

Per esempio nel caso si sia aquisito un titolo di diploma di maturità con voto più alto del precedente, allora conviene modificare questo titolo di accesso per i profili per cui si richiede aggiornamento.

Ecco come procedere per modificare il titolo di accesso: 1) bisogna andare nel modello di presentazione della domanda e procedere su azioni disponibili in riferimento al profilo scelto per l’aggiornamento; 2) andare su modifica e riempire i campi Titolo di accesso, Anno di conseguimento, Votazione conseguita, Istituto presso il quale si è conseguito il titolo, Data conseguimento; 3) infine bisogna indicare, ai sensi dell’art.5, comma 8 del D.M. 50 del 3 marzo 2021, la modalità di accesso. In tal caso bisogna inserire Modalità F.

Con questi semplici passi sarà possibile modificare il titolo di accesso già dichiarato nel triennio precedente.

Ecco come sostituire il titolo informatico

Siccome il titolo informatico dichiarabile per le graduatorie di terza fascia è uno soltanto, allora chi lo deve inserire si potrebbe trovare in tre casistiche. Vediamo quali situazioni si potrebbero verificare e cosa si deve dichiarare.

Se il docente inserisce per la prima volta un titolo informatico senza che nei trienni precedenti ne avesse avuto mai valutazione del punteggio, deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, che nessuna delle certificazioni informatiche qui dichiarate è stata già valutata nei precedenti trienni.

Se invece l’aspirante si trovasse nella casistica di voler sostituire un titolo informatico già valutato nel triennio precedente con uno più vantaggioso, allora deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, che nel precedente triennio (2017) è stata già valutata la certificazione informatica:indicare la certificazione.

L’ultima casistica è di trovarsi in una situazione di avere già inserito il titolo informatico nel triennio precedente ma di non averlo avuto rivalutato a seguito di una modifica dei punteggi, allora deve dichiarare, sotto la propria responsabilità, che nei trienni precedenti al 2017 è stata già valutata la certificazione informatica e che la stessa non è stata già rivalutata nel 2017.