Home Precari Tfa sostegno, una simulazione della prova d’accesso per esercitarsi

Tfa sostegno, una simulazione della prova d’accesso per esercitarsi

CONDIVIDI
  • Credion

Come abbiamo scritto in precedenza, in questi giorni sono in corso le iscrizioni alle prove d’accesso del Tfa sostegno, che si svolgeranno

  • per la scuola dell’infanzia in data 15 aprile 2019, mattina;
  • per la scuola primaria in data 15 aprile 2019, pomeriggio;
  • per la scuola secondaria di primo grado in data 16 aprile 2019, mattina;
  • per la scuola secondaria di secondo grado in data 16 aprile 2019, pomeriggio.

Il Tfa Sostegno, istituito ai sensi dell’art. 13 del D.M. del 10 settembre 2010, n. 249, è un percorso formativo per l’acquisizione delle competenze didattiche atte a favorire l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità secondo quanto disposto dalla legge del 5 febbraio 1992, n. 104 e successive modificazioni e integrazioni.

Il numero dei posti disponibili è determinato annualmente dal Miur, sulla base della programmazione regionale degli organici del personale docente della scuola e del fabbisogno specifico di personale specializzato per il sostegno didattico degli alunni con disabilità.

Per quest’anno scolastico sono disponibili oltre 14 mila posti.

Prove d’accesso tfa sostegno: modalità del test preliminare

Il test preliminare è costituito da 60 quesiti formulati con cinque opzioni di risposta, fra le quali il candidato ne deve individuare una soltanto.

Almeno 20 dei predetti quesiti sono volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana. Gli altri quesiti riguarderanno competenze socio-psico-pedagogiche e didattiche, competenze su empatia e intelligenza emotiva, competenze su creatività e su pensiero divergente, competenze organizzative in riferimento all’organizzazione scolastica e agli aspetti giuridici concernenti l’autonomia scolastica (come indicato nel decreto 30 settembre 2011).

La risposta corretta a ogni domanda vale 0,5 punti, la mancata risposta o la risposta errata vale 0 (zero) punti. Il test ha la durata di due ore.

Prove d’accesso tfa sostegno: una simulazione per prepararsi al test preliminare

Per esercitarsi e preparare il test preliminare del Tfa sostegno, La Tecnica della Scuola, ente di formazione accreditato dal Miur per la formazione del personale della scuola (prot. n. AOODGPER/6834/2012) ai sensi della direttiva ministeriale n. 90/2003 adeguato ai sensi della Direttiva n. 170/2016, organizza una simulazione online in modalità webinar, per testare la preparazione dei candidati sugli aspetti:

1) competenze linguistiche e comprensione del testo
2) empatia e intelligenza emotiva
3) creatività e pensiero divergente

Al termine della simulazione, seguirà la correzione delle prove ed il commento sugli errori effettuati, con indicazioni di strategie per l’analisi dei quesiti e per la selezione delle risposte.

La simulazione online è prevista

– Lunedì 1 aprile 2019 – dalle 18.30 alle 20.30
– Lunedì 8 aprile 2019 – dalle 18.30 alle 20.30

LE INFO PER PARTECIPARE ALLE SIMULAZIONI

prove d’accesso tfa sostegno: esempi di test

In vista della prova preselettiva, la Tecnica della Scuola rende nuovamente disponibili alcuni esempi di test preparati dalle singole università negli anni passati, utili per esercitarsi.

Ecco i file, in formato PDF, con le domande e le relative risposte rese disponibile da alcune Università

Università di Messina: CLICCA QUI per scaricare gli esempi

Università di FirenzeCLICCA QUI per scaricare gli esempi

Università della Calabria(disponibili solo i quesiti, non le risposte)

Università di BariCLICCA QUI per scaricare gli esempi

Università di PisaCLICCA QUI per scaricare gli esempi

Normativa di riferimento

 

Corso sostegno, la prova scritta

La prova scritta, suddivisa per ordine e grado di scuola, ha per oggetto una o più tematiche tra quelle previste per il test preliminare di cui all’allegato C, art. 2 del DM 30 settembre 2011

Corso sostegno, la prova orale

La prova orale, invece, verte sui contenuti della prova scritta e su questioni motivazionali.

Corso sostegno: cosa studiare per le prove d’accesso?

Le prove di accesso sono definite dal decreto 30 settembre 2011, tutt’ora e pienamente vigente. Nello specifico parliamo dell’allegato C.
A tal proposito La Tecnica della Scuola ha predisposto una video guida, per aiutare a capire gli argomenti da preparare per le prove di accesso, a cura di Lara La Gatta.

Questa guida si aggiunge alle precedenti:

TFA SOSTEGNO: CHI PARTECIPA

 

TFA SOSTEGNO: IN COSA CONSISTE IL CORSO

SCARICA IL PDF DEI POSTI PER UNIVERSITÀ
LEGGI ANCHE
Emozioni e “tempeste emotive”
Tfa sostegno, prove d’accesso: ci saranno quesiti su autonomia scolastica e organizzazione
Tfa sostegno, cinque risposte semplici ai temi complessi del corso
Tfa sostegno, quante assenze sono consentite al corso?
Corso sostegno, possono partecipare anche i docenti di ruolo
Corso sostegno, più posti al Sud ma le cattedre vuote sono al Nord
Corso sostegno, ecco i link alle università per i bandi di partecipazione
Corso sostegno, confronto 2016-2019: boom a Macerata e Calabria [Elaborazione Tecnica della Scuola]
Corso sostegno, ci sono Regioni con pochissimi posti: in Piemonte 200, in Trentino 110. Gissi (Cisl): una vergogna
Corso sostegno, le risposte alle domande più frequenti [FAQ]
Corso sostegno, i requisiti d’accesso per infanzia e primaria
Corso sostegno, gli argomenti della prova d’accesso
Corso sostegno, in quali Università si potrà partecipare?
Corso sostegno, è possibile immatricolarsi per più gradi di scuola?
Corso sostegno, test preselettivi a pagamento da 200 a 100 euro
Corso sostegno, alcuni esempi di prova d’accesso
Corso sostegno, cosa significa annualità di servizio: i chiarimenti
Corso sostegno, via libera a chi ha laurea e 3 anni di servizio
Corso sostegno, partecipano anche gli ITP con il diploma
Corso sostegno, a chi spetta il percorso abbreviato
Corso sostegno, test preliminare per accedere. Tutte le info