Home Personale Tremano i “furbi” con la 104/92

Tremano i “furbi” con la 104/92

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Dopo la visita alla scuola superiore di Menfi, dove si è scoperto che il 40% dei lavoratori dipendenti detiene i permessi derivanti dalla Legge 104/92, il sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, è passato ai fatti: il 13 gennaio il Miur ha pubblicato la Nota 943, a firma del D.G. Maria Maddalena Novelli, attraverso cui à vita ad un monitoraggio per la rilevazione dei permessi ex Legge 5 febbraio 1992 n. 104  riguardante l’assistenza alle persone disabili.

“Se vogliamo che la scuola funzioni, che sia la ‘buona scuola’, dobbiamo renderla trasparente e responsabilizzare tutti quelli che ci lavorano o sono coinvolti”, ha commentato lo stesso Faraone. “La ricognizione dei permessi previsti dalla legge 104 in tutti gli istituti nazionali va in questa direzione. Eliminiamo le zone d’ombra in cui può annidarsi il lassismo che danneggia la scuola e chi ha veramente bisogno”.

Ad essere interessato alla rilevazione sia il personale di ruolo che non di ruolo che oggi fruisce dei permessi previsti dalla legge 104/92. L’obiettivo del Miur, si evince dalla circolare, è conoscere tutti i dipendenti cui sono accordati i permessi; i permessi fruiti per assistenza a persona con handicap in situazione di gravità (e nome di questa); il rapporto di coniugio, di maternità o paternità o il grado di parentela o affinità intercorrente tra ogni dipendente che ha usufruito dei permessi e la persona assistita; l’età del figlio per il quale madre o padre fruisce dei permessi; il numero complessivo di giorni e ore di permesso fruiti da ciascun lavoratore nel corso dell’ anno precedente per ciascun mese, specificando, in particolare, le ore o frazioni di ore usufruite per ciascuna giornata nel corso di ogni mese.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

{loadposition articologoogle}

 

“La legge 104 è una legge di civiltà. Dopo quello che abbiamo visto ad Agrigento, con questo monitoraggio, vogliamo restituirle la sua dignità e impedire speculazioni politiche per colpa di alcuni furbetti. Vogliamo fare luce su situazioni allarmanti di malcostume, che risultano ancora più scandalose se riguardano la scuola, luogo di educazione al senso civico e alla legalità”, ha detto ancora Faraone.

L’invio dei dati, da parte dei dipendenti interessati, dovrà avvenire entro il prossimo 24 gennaio.

 

La scheda Miur per la rilevazione dati dei docenti.

 

La scheda per la rilevazione dati del personae Ata.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

 

 

a Nota 943 attraverso cui à vita ad un monitoraggio per la rilevazione dei permessi ex Legge 5 febbraio 1992 n. 104

Preparazione concorso ordinario inglese