Home Attualità Ultimo giorno di scuola, Ascani non si arrende: “Facciamolo all’aperto”

Ultimo giorno di scuola, Ascani non si arrende: “Facciamolo all’aperto”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Dopo il no del Comitato Tecnico Scientifico che ha deliberato negativamente sulla possibilità di riaprire le scuole per l’ultimo giorno dell’anno scolastico, la prima fautrice della proposta, la viceministra Anna Ascani, non si dà per vinta e rilancia.

Con un tweet, la vice di Azzolina scrive: “Il CTS ha detto che l’ultimo giorno di scuola non si può fare in classe. Ed io avevo detto “almeno all’aperto si può”. Lavoriamo quindi per permetterlo almeno all’aperto, in sicurezza. Non si può negare a bambini e ragazzi delle classi terminali questa possibilità”.

Sulla propria pagina Facebook Ascani aggiunge: “In un primo momento il Comitato tecnico scientifico aveva detto no anche ai centri estivi. Poi si è trovato il modo di organizzarli in sicurezza.
Dobbiamo fare lo stesso per l’ultimo giorno di scuola“.

ICOTEA_19_dentro articolo

Leggi anche

Ultimo giorno di scuola all’aperto, la pediatra: “Bellissima idea, ma molto complicata”

Ultimo giorno di scuola all’aperto, nel bolognese via libera: “Un regalo ai bambini”

 

LA SCUOLA CHE VERRÀ

LA TECNICA PER LA SCUOLA

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni

Preparazione concorso ordinario inglese