Home Alunni “Un cavallo per amico”. Progetto di Ippoterapia a Monsummano Terme

“Un cavallo per amico”. Progetto di Ippoterapia a Monsummano Terme

CONDIVIDI

Tra le iniziative realizzate dalla scuola W. Iozzelli di Monsummano Terme, si inserisce un progetto finalizzato alla rieducazione psicofisica ed emotiva dei bambini attraverso l’equitazione.

Il progetto “Un cavallo per amico”, Referenti Prof.ri Elisa Sorini e Maddalena Pacini, che festeggia quest’anno la sua II edizione e trova entusiasmo e approvazione dalle famiglie, è stato realizzato anche grazie alla professionalità dell’esperto Riccardo Maria Bruno istruttore internazionale, viaggiatore di grande esperienza e pareggiatore naturale del maneggio “Il Bottaccino”.

Icotea

Progetto sviluppato in verticale che vede coinvolti, in maniera inclusiva, bambini e ragazzi della scuola primaria e media.

Si tratta di equitazione transazionale: una scuola di conoscenza e formazione pratica, che vede inizialmente lo svolgimento di attività volte alla pulizia e all’accudimento, attraverso queste fasi graduali si intensifica la conoscenza e si consolida la relazione, non solo con l’animale, ma anche con l’operatore “ figura tecnica” di riferimento, arrivando a cavalcare con fiducia e sicurezza l’animale.

Tra i bambini e il cavallo – spiega il responsabile del maneggio- si creano delle connessioni, nasce una relazione, un capirsi reciproco, a cui si vanno ad aggiungere, ovviamente, i reali aiuti psicofisici ed emotivi che questa relazione comporta, perché andare a cavallo non significa solo saltare o spinnare con maestria, ma anche creare un dialogo intimo e sincero. Sotto la guida della moderna etologia – aggiunge il responsabile –impariamo ad essere umili e forti nel rapportarci a questi meravigliosi animali e anche, attraverso loro, migliorarci perché l’‘equitazione è amore, rispetto, comunicazione.

Il progetto “ Un cavallo per amico” non è dunque, solo un momento ludico e didattico, ma rappresenta un’importante opportunità sul fronte pedagogico ed esperienziale