Home Archivio storico 1998-2013 Mobilità Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per le zone colpite dal sisma

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per le zone colpite dal sisma

CONDIVIDI
  • GUERINI

Una preintesa è stata sottoscritta relativamente alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2012-2013 per venire in contro alle esigenze delle popolazioni e dei docenti che vivono nelle zone colpite dal sisma.
Si è trattato, dice la Flc-Cgil che dà conto dell’incontro avuto oggi al Miur, dell’integrazione sulla utilizzazioni previste dal contratto di lavoro e con cui sono state previste alcune disposizioni specifiche per tutto il personale docente, educativo ed Ata residente e/o titolare nei comuni delle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo colpiti dagli eventi sismici nel mese di maggio scorso. Ovviamente rimane ferma la normativa generale nazionale per tutte le casistiche compatibili.
Tra le disposizioni specifiche viene prevista la possibilità, a domanda, di essere utilizzati temporaneamente, anche a disposizione, non solo nelle scuole dei comuni colpiti dal sisma, ma anche nelle scuole dei comuni di attuale dimora, anche in diversa provincia. In sede poi di contrattazione regionale potranno essere previste ulteriori modalità di utilizzazione sulla base di criteri specifici da definire in sede locale, oltre che il termine per la presentazione delle domande.