Home Attualità 100 alla maturità, la parola a Chiara: “Sogno un lavoro che mi...

100 alla maturità, la parola a Chiara: “Sogno un lavoro che mi appassioni”

CONDIVIDI

Continua la quinta edizione di 100 alla maturitàl’iniziativa della Tecnica della Scuola dedicata agli studenti che hanno superato con 100 centesimi l’Esame di Stato.

Abbiamo parlato con una neo centista, Chiara Villa, che ha frequentato il Liceo Classico Gioberti a Torino:

Icotea

 

Come ti sei trovata a scuola?

Nel corso di questi cinque anni al Liceo i rapporti con i miei professori – e con il personale scolastico in generale  – sono stati buoni, con alcuni momenti di contrasto (vista la mia esperienza di rappresentate di classe) che tuttavia sono stati superati facilmente con uno sforzo di mediazione.

 

Cosa fai nel tempo libero? Hai coltivato delle passioni durante il periodo scolastico?

Durante il periodo scolastico i miei passatempi sono molto cambiati e se prima consacravo la maggior parte del mio tempo libero a diverse escursioni per scattare foto e partecipare a piccoli concorsi, con l’aumento del carico di studio ho preferito dedicarmi alla lettura della poesia contemporanea e alla scoperta del patrimonio culturale della mia città e dei suoi dintorni, visitando mostre, musei e altri siti.

 

Quali sono le tue ambizioni per il futuro. Università o lavoro?

Frequenterò sicuramente l’università, ma sono ancora indecisa. Tenterò il test d’ammissione per Medicina, soprattutto per mettermi alla prova con materie in parte nuove, ma non è la mia unica possibilità. Mi piacerebbe allo stesso modo iscrivermi al corso di studi in Lettere, scegliere un curriculum di Linguistica e dopo la laurea frequentare il corso magistrale di Scienze Linguistiche.

 

Italia o estero per la tua formazione?

Resterò in Italia, ma vista la mia passione per le lingue straniere e le altre culture mi piacerebbe prendere parte al progetto Erasmus e trascorrere un anno accademico in Germania – per mettere in pratica e migliorare il mio tedesco – oppure in un altro paese, per imparare una nuova lingua.

 

Cosa vorresti fare da grande?

Sicuramente un lavoro che mi appassioni e mi permetta di scoprire sempre nuove cose, in cui non si smetta di imparare e che mi dia la possibilità di trasmetterne i contenuti ad altre persone.