Home Archivio storico 1998-2013 Generico A fine agosto la Festa nazionale del Pd dedicata alla Scuola

A fine agosto la Festa nazionale del Pd dedicata alla Scuola

CONDIVIDI
  • Credion
Una Festa nazionale dedicata alla Scuola lunga quasi un mese. Ad organizzarla è il Partito Democratico: si terrà a Modena, dal 25 agosto al 19 settembre, nell’area di Ponte Alto. L’annuncio è stato fatto in questi giorni attraverso una conferenza stampa: il programma della Festa prevede dibattiti, alla presenza di ospiti di primo piano, presentazioni di libri ed un ciclo di conversazioni (alle 19, quasi tutti i giorni) su politica, tecnologia e comunicazione dal titolo “Happy Our”.
Abbiamo scelto Modena – ha detto Francesca Puglisi, responsabile nazionale scuola del Pd – perché è in questa città e in questa regione che amministratori locali lungimiranti hanno deciso da sempre che l’investimento in istruzione, anche in tempi di crisi , è un fattore strategico per la crescita sociale e fattore di sviluppo”.
Hanno assicurato la loro presenza i massimi dirigenti nazionali del Pd. Si comincia con il vicesegretario Enrico Letta, sabato 27, che assieme al segretario provinciale, Davide Baruffi, sarà intervistato dal direttore della Gazzetta di Modena Antonio Ramenghi. Il giorno dopo, domenica 28 agosto, toccherà a Piero Fassino, attuale sindaco di Torino; martedì 30, al segretario Pierluigi Bersani che in serata sarà presente dal palco dell’Arena sul lago.
Ci saranno anche rappresentanti dl Governo: il ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, parteciperà il 3 settembre a un dibattito sulla nuova legge sul Garante nazionale, cui sarà presente anche l’on. Anna Serafini, responsabile del forum nazionale infanzia e adolescenza del Pd; il sottosegretario alle Politiche per la famiglia, Carlo Giovanardi, il 6 settembre dibatterà sul tema “famiglie e crisi” con il responsabile del forum welfare del Pd ed ex ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni.
Hanno garantito la loro presenza alla Festa della Scuola anche Vasco Errani (il 4 settembre), Walter Veltroni (il 7), Dario Franceschini (l’8), Anna Finocchiaro (il 9), Massimo D’Alema (il 13), Susanna Camusso e Stefano Fassina (il 10), Rosy Bindy (il 15). Il giorno prima, mercoledì 14 settembre, è previsto l’arrivo dell’iraniana Shirin Ebadi, la prima donna musulmana a ricevere, nel 2003, il Premio Nobel per la Pace. Discuterà con Ignazio Marino di pace e diritto allo studio.
Tra i tanti Giuseppe Caliceti, Giancarlo Benatti, Donatella Campus, Luigi Guicciardi, Ugo Cornia, Lea Melandri, Franco Frabboni, Michele Smargiassi, Valerio Massimo Manfredi.
Da segnalare, domenica 11 settembre, “A dieci giorni da Ground Zero”, una riflessione su occidente, terrorismo e globalizzazione con Lapo Pistelli, responsabile Esteri del Pd, David Sassoli, capogruppo Pd al Parlamento europeo, Luciano Vecchi, consigliere regionale del Pd e Lucio Caracciolo, direttore di Limes.
Viene riproposto anche quest’anno il laboratorio di Officina democratica, riservato a chi vuole cimentarsi con i nuovi “linguaggi e metodi di comunicazione”, dai blog ai social network alla web tv. Tutti gli incontri (4, 10, 16 e 18 settembre) si terranno alle 19 nello spazio Happy Our.