Home Didattica A Milano la prima aula 3.0

A Milano la prima aula 3.0

CONDIVIDI

Sedie girevoli al posto dei banchi, lavagna interattiva e tablet anzichè quaderni: così la prima aula tutta digitale 3.0 di una scuola milanese.

L’obiettivo è sperimentare pratiche didattiche innovative, secondo gli indirizzi del piano nazionale scuola digitale del ministero.

Icotea

La dotazione tecnologica dell’aula prevede: la copertura Wi-fi, 30 tablet e un armadio di ricarica, un video proiettore interattivo in HD, una lavagna multimediale con applicazione per produrre, distribuire e condividere i contenuti in aula, una piattaforma di content delivery in cloud accessibile anche dall’esterno e un accesso a Internet protetto con firewall e proxy centralizzati. Inoltre in classe sono stati installati dei sensori per monitorare l’inquinamento e la qualità dell’aria.

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

Il cloud permette di collegarsi in remoto ad esempio a chi non può frequentare. Il progetto coinvolge tutto l’istituto, gli oltre 1.200 studenti e gli insegnanti, che seguono dei corsi di formazione: si prevede di estenderlo ad altre scuole e città.