Home Attualità A scuola da ottobre: la battaglia della Puglia approda alla conferenza Stato-Regioni

A scuola da ottobre: la battaglia della Puglia approda alla conferenza Stato-Regioni

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La Regione Puglia capofila di un progetto nazionale per il rinvio dell’inizio dell’anno scolastico. Su La Gazzetta del Mezzogiorno c’è ampio spazio per l’idea della giunta Emiliano di ritardare l’inizio delle lezioni. Si studiano le date delle aperture degli istituti del prossimo anno. Un’estate lunga con un nuovo calendario scolastico.

L’assessore all’Istruzione, Sebastiano Leo, rilancia sulla mozione-proposta del consigliere regionale Gianni Stea per una rimodulazione del calendario scolastico che “salvi studenti e docenti da istituti che possono essere forni, e soprattutto dare un contributo alla destagionalizzazione turistica”. Idea che l’assessore Leo condivide pur ammettendo le difficoltà nel far conciliare mense, trasporti pubblici e in generale tutto l’indotto della scuola.

 

ICOTEA_19_dentro articolo

CONFERENZA STATO-REGIONI “Nelle prossime settimane porterò in conferenza Stato-Regioni la proposta di far slittare a fine settembre l’apertura delle scuole a livello nazionale – afferma Leo -. Il Sud Italia ne guadagnerebbe notevolmente potendo contare, in un mese in cui le condizioni meteo sono buone, di un notevole afflusso di turisti dalla regioni del Nord. Faremo di tutto affinché si passi dalle parole ai fatti concreti, anche studiando in accordo con le parti interessati modalità per “allungare” le ore scolastiche durante la mattina o per rimediare al calendario più corto con alcuni rientri pomeridiani”.

Preparazione concorso ordinario inglese