Home Archivio storico 1998-2013 Generico Al via il progetto di alfabetizzazione motoria nella scuola primaria per l’a.s....

Al via il progetto di alfabetizzazione motoria nella scuola primaria per l’a.s. 2011/2012

CONDIVIDI
  • Credion

Dopo la sottoscrizione di una convenzione tra Miur e Coni, che prevede il conferimento al Comitato, da parte del Ministero, della somma stanziata di due milioni e mezzo di euro per l’estensione del progetto – cifra che, ricordiamo, va a sommarsi ai cinque milioni messi a disposizione dal Coni – prende così ufficialmente il via la seconda annualità del progetto, che quest’anno coinvolgerà ulteriori 200 plessi rispetto a quelli già coinvolti negli anni passati.

 
L’individuazione dei nuovi plessi da parte degli Uffici scolastici regionali dovrà avvenire al massimo entro il 16 gennaio 2012. Così leggiamo nella Nota prot. n. 9544 del 30/12/2011 che indica anche gli ulteriori termini da tener presente:
·         sempre entro il 16/01/2012 si dovrà procedere all’acquisizione delle istanze da parte degli esperti interessati a partecipare al progetto;
·         entro il 20/01/2012 saranno individuati e nominati gli esperti, con la stipula di un contratto di prestazione d’opera con il Presidente del Comitato provinciale del Coni competente per territorio;
·         entro il 30/01/2012 saranno organizzate le attività di formazione dei docenti esperti;
·         dal 30/01/2012 è previsto l’avvio delle attività.
Questi, in ordine, i requisiti che dovranno possedere i docenti esperti:
1.       docenti già destinatari di supplenza annuale o fino al termine dell’attività didattica nell’a.s 2010/2011 che però non abbiano avuto rinnovata la nomina nel corrente anno scolastico per contrazione di cattedra;
2.       docenti appartenenti alla suddetta categoria che nell’anno scolastico corrente siano destinatari di nuova nomina per un numero di ore limitato che sia compatibile con l’impegno di venti ore settimanali previste per la partecipazione al progetto sperimentale;
3.       risorse umane non appartenenti alle suddette categorie, a condizione che siano in possesso di laurea in scienze motorie o di diploma Isef.
Altro aspetto fondamentale: il personale deve possedere buone competenze trasversali in materia informatica. Quest’anno, infatti, l’ampliamento del progetto richiede l’utilizzo delle tecnologie per via di una piattaforma informatica in corso di predisposizione da parte del Coni; inoltre, le tecnologie serviranno sia per il previsto monitoraggio degli esiti, sia per consentire a supervisori ed esperti di dialogare tra di loro.