Home Alunni Al via la gestione ordinaria dell’Anagrafe Nazionale Alunni

Al via la gestione ordinaria dell’Anagrafe Nazionale Alunni

CONDIVIDI
  • Credion

Con la nota prot.n. 2348 del 26 settembre scorso il Miur aveva fornito alcune indicazioni riguardanti l’aggiornamento dell’Anagrafe nazionale degli alunni, comunicando che l’inserimento di tutti i dati richiesti sarebbe dovuto avvenire entro il 24 ottobre appena passato, con la “Chiusura attività”.

Da oggi, 27 ottobre, si entra quindi nella fase ordinaria di gestione dell’Anagrafe, secondo la procedura già in uso lo scorso anno e che, in sostanza, deve essere effettuata secondo una delle seguenti modalità illustrate con la nota prot. n. 2703 del 24 ottobre 2014:

Icotea

1. Aggiornamento diretto nel SIDI;

2. Aggiornamento sincronizzato con il sistema locale.

Se la scuola, in fase di “Avvio anno scolastico” ha utilizzato la funzione di “Shift” trova già impostata la prima modalità; nel caso in cui la scuola abbia comunicato le frequenze tramite i flussi trova già impostata la seconda. La modalità preimpostata può essere comunque modificata direttamente dalla scuola, utilizzando la funzione “Scelta operativa” per scegliere l’altra modalità.

Con la nota in commento il Miur ricorda anche che, conclusa la comunicazione degli alunni frequentanti l’a.s. 2014/2015, la prima operazione da svolgere è quella di motivare l’eventuale mancata presenza a scuola, nel corrente anno scolastico, degli alunni frequentanti nell’anno precedente, utilizzando la funzione “Alunni a.s. precedente non collocati”.

 

{loadposition articologoogle}

 

Inoltre, con la piena attuazione della riforma degli ordinamenti scolastici, il Mur fa presente che da quest’anno scolastico vengono acquisiti anche i piani di studio, sia per le scuole secondarie I grado e sia per quelle di II grado, relativamente agli indirizzi attivati nella scuola.

La comunicazione dei piani di studio può essere effettuata tramite l’invio di un flusso, predisposto dal software locale (per coloro che hanno scelto la modalità di aggiornamento sincronizzato con il sistema locale), oppure direttamente sul SIDI con apposite funzioni.