Home Personale Assenza per malattia, certificato medico e ore già lavorate

Assenza per malattia, certificato medico e ore già lavorate

CONDIVIDI

Come vanno considerate, a seguito del certificato di malattia rilasciato dal medico nella stessa giornata, le ore di servizio eventualmente prestate dal dipendente?

A questa domanda ha recentemente risposto l’Aran con un orientamento applicativo che, non potendosi rifare al CCNL Scuola (il quale non disciplina tale problematica), richiama alcuni orientamenti giurisprudenziali.

Icotea

In particolare, possono verificarsi due ipotesi:

  1. il certificato medico viene rilasciato al termine di una giornata lavorativa: la prognosi comprende anche il giorno del rilascio, nonostante risulti lavorato (Cassazione, 6.2.1988 n.1290); non si ritiene che abbia alcun rilievo, a tal fine, la circostanza che il giorno risulti lavorato per intero o solo in parte;
  2. il certificato medico con decorrenza dal giorno successivo a quello della parziale prestazione lavorativa: la giornata lavorata non sarà considerata assenza per malattia.

 

{loadposition bonus}

 

Secondo l’Aran, in assenza di una esplicita ed espressa scelta contrattuale in tal senso, non è ipotizzabile la possibilità di riconoscere al dipendente un riposo compensativo di entità pari a quella della prestazione lavorativa resa nella giornata in cui è insorta la malattia; questa, infatti, si traduce nel riconoscimento di un beneficio aggiuntivo al dipendente che, per quella giornata, non solo si vede riconosciuto il trattamento economico di malattia (che riguarda l’intera giornata), ma può beneficiare anche di un riposo ulteriore (con oneri indiretti aggiuntivi per l’amministrazione).

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola