Home Archivio storico 1998-2013 Elezioni politiche 2013 Berlusconi: ”Buono scuola per tutti”

Berlusconi: ”Buono scuola per tutti”

CONDIVIDI
  • Credion

Il perché del buono scuola generalizzato, Berlusconi l’ha così spiegato: “Anche le famiglie meno agiate hanno il diritto di mandare i loro figli alle scuole private e dare loro un’educazione cattolica e non devono essere obbligati a iscriverli alla scuola pubblica dove gli insegnanti vogliono tirare su i figli con i principi della sinistra”.
E di fronte a tale dichiarazione ancora una volta si rimane basiti, tanto che non intendiamo nemmeno commentarla, ma darla così come l’abbiamo presa da Repubblica con relativo video