Home Attualità Burioni, due ragioni per fare il vaccino antinfluenzale

Burioni, due ragioni per fare il vaccino antinfluenzale

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il virologo Roberto Burioni, acceso sostenitore dei vaccini, torna sull’argomento da Fabio Fazio, nel programma Che tempo che fa, andato in onda domenica sera, per il lancio di stagione dopo la pausa estiva.

Parlando di scuola e di tamponi, il noto virologo suggerisce: “Fate il vaccino antinfluenzale”.

Perché è tanto importante? Per almeno due ragioni, ci spiega. La prima: “I sintomi dell’influenza e i sintomi del Covid sono sovrapponibili, quindi se qualcuno si prende l’influenza noi dovremo analizzarlo, e questo sarà un carico per i laboratori.” La seconda: “L’infezione contemporanea dei due virus può dare origine a una sindrome molto più grave.”

ICOTEA_19_dentro articolo

Anthony Fauci

D’accordo su molti fronti con lo scenziato italiano anche Anthony Fauci, il grande immunologo cui dobbiamo i più importanti progressi nella ricerca contro il cancro, in collegamento dagli Stati Uniti, dove oggi naturalmente si occupa di Covid per l’amministrazione Trump.

Non ci sono evidenze che il virus sia più buono, spiega Fauci, ma nemmeno che sia più cattivo, come sostiene anche Burioni. Tuttavia i luoghi chiusi come le scuole, rendono il virus più efficiente, quindi prudenza, invocano i due esperti, perché non si gettino al vento i sacrifici fatti sino ad oggi, proprio ora che siamo a un passo dal vaccino.

La cauta stima di Fauci sui vaccini: a gennaio disponibili.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese