Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Cent’anni fa il Nobel a Marconi

Cent’anni fa il Nobel a Marconi

CONDIVIDI
  • Credion

Grandi iniziative previste per i 100 anni del Nobel per la Fisica a Guglielmo Marconi, conferitogli il 10 dicembre 1909. L’ufficio scolastico regionale per l’Emilia Romagna e il Comitato Promotore delle Celebrazioni del Centenario dell’Assegnazione del Premio Nobel in Fisica a Guglielmo Marconi (1909-2009) hanno infatti stretto un accordo per la valorizzazione nelle scuole emiliane dell’evento.

Il Comitato Nazionale costituito nel 2008 presso il Ministero dei Beni Culturali è presieduto dal Magnifico Rettore dell’Università di Bologna, Pier Ugo Calzolari, e coordinato dal suo Vice-Presidente e Segretario, Gabriele Falciasecca.
Sulla base di accordi nazionali con il Ministero dell’istruzione, università e ricerca, l’ufficio scolastico regionale dell’Emilia Romagna ha siglato un’intesa con il comitato nazionale Marconi 2009 affinché sia data la massima visibilità negli istituti scolastici di ogni ordine e grado alle attività organizzate nell’ambito delle Celebrazioni per il Centenario del Nobel a Marconi.
Si tratta innanzitutto della promozione di gite d’istruzione nei musei e luoghi di cultura bolognesi che permettono di approfondire i pilastri della cultura tecnico-scientifica locale che, grazie all’anniversario marconiano, possono suscitare un rinnovato interesse: il Museo Marconi di Villa Griffone e le altre realtà culturali e museali locali che approfondiscono la conoscenza della cultura tecnico-scientifica, quali i Musei universitari, il Museo del patrimonio industriale e il Museo della comunicazione “Mille Voci Mille Suoni”.
Per l’occasione saranno pure organizzati convegni e allestite mostre.
“Già oggi, a pochi mesi dall’inizio delle attività di promozione dell’anno marconiano a Bologna, -si legge in una nota dell’ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna- si possono cogliere i primi risultati positivi, e non solo in ambito scolastico. Segnali positivi per il turismo tecnico-scientifico a Bologna sono giunti sia dalle agenzie turistiche che hanno promosso specifici pacchetti marconiani e che ravvisano un aumento delle prenotazioni, sia dal Museo Marconi di Villa Griffone che ha visto aumentare le presenze da inizio anno del 40% rispetto all’anno scorso”.