Home Alunni Città martiri: un’ora a scuola sulle stragi nazifasciste

Città martiri: un’ora a scuola sulle stragi nazifasciste

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Le “Città martiri” di Marzabotto, Sant’Anna di Stazzema, Trieste -San Sabba, Fossoli e Reggio Emilia, in occasione della la commemorazione dell’eccidio di Monte Sole, tra il 29 settembre e il 5 ottobre 1944,  hanno proposto al Mi di istituire delle lezioni mirate a scuola sulle stragi nazifasciste.

Nel fare la proposta hanno fatto notare che solo loro e l’Anp mantengono la memoria del Novecento e della seconda guerra mondiale e dunque entro ottobre manderanno un documento per chiedere un’ora di storia del Novecento a scuola, ma all’interno delle 36 ore di scuola.

Nella proposta si dice pure di portare i ragazzi delle quarte e quinte delle scuole superiori  a visitare almeno un luogo della memoria nel loro corso di studi, per rendersi conto “di quale sia stato il sacrificio per la nostra democrazia e la nostra libertà”. 

ICOTEA_19_dentro articolo

Nella proposta si dice pure, come pubblica Dire, di formare gli insegnanti, coinvolgendo le Università, “in modo che le scuole possano avere una offerta formativa sulla memoria storica del Novecento”.

Preparazione concorso ordinario inglese