Home Attualità Collaboratori del dirigente, Ancodis a Gissi: “Non siamo né colonnelli, né marescialli...

Collaboratori del dirigente, Ancodis a Gissi: “Non siamo né colonnelli, né marescialli ma docenti appassionati”

CONDIVIDI
  • Credion

La reazione dell’Ancodis (Associazione nazionale collaboratori dei dirigenti scolastici) alle parole di Maddalena Gissi sul “middle management” è molto dura

Riferendosi alla intervista che ci ha rilasciato la segretaria nazionale della Cisl Scuola e in particolare al passaggio sul riconoscimento del middle management scolastico il presidente dell’Ancodis Rosolino Cicero scrive: “La segretaria nazionale, anziché tutelare e difendere il lavoro di migliaia di docenti che si spendono per le loro comunità scolastiche esprime una posizione chiara con affermazioni prive di ogni fondamento e lontane mille miglia dalla realtà scolastica (pensa alla scuola come a una caserma?)”.

Icotea

“Noi – aggiunge Cicero – non ci sentiamo, con tutto il rispetto, né generali, né colonnelli, né marescialli né soldati semplici.  Ci sentiamo docenti che con passione e con grande spirito di servizio si spendono per le loro comunità scolastiche e non ricevono alcun riconoscimento dallo Stato né tantomeno da chi dovrebbe apprezzare e valorizzare il loro quotidiano impegno per il funzionamento organizzativo e didattico delle scuole”.

“La visione del segretario – scrive ancora il presidente – ci appare arcaica e miope: non vuole riconoscere che merito, carriera diversificata, governance, middle leader sono parole che devono entrare a pieno titolo nel glossario del sindacato e che paragonare i collaboratori dei ds e le figure di sistema a lavoratori dell’esercito (con tutto il rispetto per queste importanti professionalità) è privo di ogni ragionevole paragone”.

“Non accettiamo in nessun modo queste posizioni discriminatorie che continuano a ingenerare acredine e volgari insinuazioni per una componente importante tra i lavoratori della scuola – conclude il presidente di Ancodis  – e per queste ragioni, invitiamo tutti i collaboratori dei DS e le figure di sistema delle scuole italiane a restituire la tessera…. ovviamente con il dovuto rispetto da militari!”

GUARDA E ASCOLTA LA PARTE DI INTERVISTA A CUI SI RIFERISCE ANCODIS

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook