Home Personale Come richiedere lo Spid, utile anche per Carta Docente, Iscrizioni, Cashback, servizi...

Come richiedere lo Spid, utile anche per Carta Docente, Iscrizioni, Cashback, servizi NoiPA, Inps e Inail

CONDIVIDI

Per il personale della scuola avere le credenziali SPID è ormai diventato fondamentale.

Infatti, ad esempio, per accedere alla Carta Docente SPID è l’unica modalità ammessa.

Icotea

Con SPID si può anche accedere a NoiPA (ferme restando le altre modalità con codice fiscale/password o con CNS).

Anche su Istanze on-line, oltre all’accesso con username e password, si può utilizzare SPID, così come sulla “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive” è possibile presentare la domanda di partecipazione alla procedura di interesse previo possesso delle credenziali SPID.

In questo periodo lo SPID è anche utile per le Iscrizioni on-line, in quanto chi è in possesso delle credenziali uniche non dovrà effettuare la preventiva registrazione sul portale.

Ultima novità, è l’accesso ai vari bonus previsti in quest’ultimo anno dal Governo, tra cui anche il Cashback e l’Extra Cashback di Natale, ai quali si può accedere esclusivamente con lo SPID.

Lo SPID è anche utile per i diciottenni per il bonus cultura.

Inoltre, segnaliamo che sia Inail sia Inps stanno gradualmente passando allo SPID come unica modalità di accesso ai loro servizi.

Come si può richiedere lo SPID

Lo SPID si può attivare, gratuitamente o a pagamento, sul sito di uno dei gestori di identità abilitati. Una volta ottenuto, l’utilizzo di SPID è gratuito per il cittadino.

Prima di attivarlo, bisogna ricordare che è necessario essere maggiorenne e avere a disposizione:

  • un documento italiano in corso di validità;
  • la tessera sanitaria (o tesserino codice fiscale);
  • la e-mail e il numero di cellulare personali.

Il primo passo è scegliere tra i gestori di identità abilitati (identity provider) e registrarsi sul loro sito.
La registrazione consiste in tre passaggi:

  1. inserire i dati anagrafici;
  2. creare le credenziali SPID;
  3. effettuare il riconoscimento scegliendo tra le modalità offerte dal gestore.

Rispetto al punto 3, ci sono come già detto modalità gratuite o a pagamento, da conoscere prima di procedere nell’attivazione. I tempi di rilascio dell’identità digitale dipendono dai singoli gestori.

In alternativa è comunque possibile recarsi presso una delle pubbliche amministrazioni che possono svolgere le procedure di identificazione, consentendo quindi il rilascio successivo di SPID.

Per ogni info si rimanda al sito https://www.spid.gov.it/