Home Personale Come variare la residenza fiscale e/o il domicilio su NoiPA

Come variare la residenza fiscale e/o il domicilio su NoiPA

CONDIVIDI

Il flash del mese di agosto del portale NoiPA è dedicato alla variazione della residenza fiscale o del domicilio nell’area self-service del portale.

Si tratta di una funzionalità che consente appunto di richiedere, in modo autonomo, la variazione della residenza e/o del domicilio sulla posizione stipendiale. È anche possibile comunicare la residenza o il domicilio anche all’estero, oltre che consultare la lista di tutte le segnalazioni relative alla residenza e/o domicilio presenti nel sistema NoiPA.

Icotea

I dati comunicati saranno immediatamente memorizzati sul sistema collegato al portale NoiPA e la registrazione della variazione dei dati sarà confermata da una mail all’indirizzo di posta elettronica indicato dal dipendente. La rata stipendiale, a decorrere dalla quale la variazione avrà effetto, verrà evidenziata all’interno della stessa e-mail e sui documenti successivi.  

Come per tutte le procedure sul self-service del portale, per potere effettuare l’operazione è necessario disporre delle credenziali di accesso al portale NoiPA (codice fiscale e password) e del PIN, oppure della CNS (Carta Nazionale dei Servizi), accedere all’area riservata del portale e selezionare, tra i self-service disponibili, la voce “Variazione Residenza fiscale e/o Domicilio”. Nella sezione Residenza è possibile visualizzare i dati dell’ultima residenza registrata all’interno del Sistema NoiPA e, nella sezione Variazione indirizzo Residenza, è possibile variare i dati e la decorrenza della nuova residenza. Selezionando poi il flag “Usa lo stesso indirizzo per il domicilio” è possibile registrare le medesime informazioni inserite anche sul domicilio.

Se, invece, si vogliono effettuare variazioni del domicilio, occorre selezionare la voce Domicilio e la procedura è identica a quella per la residenza.

Nella sezione Storico Variazioni, è possibile visualizzare la lista di tutte le richieste di variazione inserite. Al termine dell’inserimento, il sistema prospetta il riepilogo dei dati inseriti, per la verifica e relativa conferma.