Home Alunni Conacy: un ragazzo su quattro vittima di cyberbullismo

Conacy: un ragazzo su quattro vittima di cyberbullismo

CONDIVIDI

Il  Conacy, il centro italiano per il contrasto del cyberbullismo, ha raccolto dati preoccupanti: un ragazzo su quattro in Italia è stato coinvolto in episodi di cyberbullismo e ogni giorno nel 60% delle scuole si registrano eventi di bullismo, fisico e informatico.

Campagna di sensibilizzazione

Questi dati  hanno spinto Ikea Italia, insieme all’associazione Parole Ostili, ad attivare una campagna per sensibilizzare studenti, clienti e collaboratori.

Icotea

Il progetto prevede corsi di formazione per chi lavora in Ikea Italia, con la possibilità di sostegno ai collaboratori che dovessero avere in casa problemi legati al cyberbullismo. Per i clienti nell’hinterland di Milano e Roma nel weekend tra il 7 e il 10 febbraio si avrà la possibilità di entrare nella stanza di un ragazzo vittima di cyberbullismo, per provarne inquietudini e paure attraverso un suo racconto.

Prendiamo le misure sul cyberbullismo

Con la collaborazione di Parole Ostili è stato poi realizzato il progetto ‘Prendiamo le misure al cyberbullismo’, rivolto ai ragazzi della scuola secondaria. Insegnanti e studenti si confronteranno sul tema, utilizzando un “metro” che proporrà loro domande adatte a misurare il livello di cyberbullismo raggiunto.

Infine, attraverso una campagna social, Ikea Italia inviterà i suoi follower a condividere video e post contro il cyberbullismo, aderendo alla campagna #Notinmyhomepage ideata in occasione della giornata contro il bullismo che si celebrerà il sette febbraio.