Home Personale Concorrenza sulla didattica a distanza: Cisco contro Google

Concorrenza sulla didattica a distanza: Cisco contro Google

CONDIVIDI

Cisco attraverso la sua piattaforma Webex per la didattica a distanza gratis contribuisce al completamento dei programmi annuali delle scuole chiuse a causa del coronavirus. La piattaforma per la didattica di Cisco ha varie funzioni:

  • Piattaforma aperta: personalizza e integra le funzionalità nel proprio specifico flusso di lavoro
  • Suite completa di strumenti: chiamate, riunioni e collaborazione in team connettono le persone con grande affidabilità.
  • Sicurezza di livello aziendale: crittografia e protezione dei dati end-to-end garantiscono la sicurezza del lavoro.
  • Uno strumento professionale ora gratuito che consente non solo di insegnare attraverso corsi di formazione, ma anche di presentare eventi, collaborare con altri professionisti e partecipare a riunioni di mestiere condividendo file.

G Suite (precedentemente Google Apps for Work e Google Apps for Business) è una suite di software e strumenti di produttività per il cloud computing e per la collaborazione, offerta in abbonamento da Google. Include le diffuse applicazioni Web di Google tra cui Gmail, Google Drive, Google Hangouts, Google Calendar e Google Documenti.

Secondo Google, più di 5 milioni di organizzazioni nel mondo utilizzano Google Apps, tra cui il 60% delle aziende della classifica Fortune 500. Questa piattaforma consente numerose attività (https://www.webstrategia.it/news/piattaforme-didattica-gratis/):

ICOTEA_19_dentro articolo
  • Gestire la classe: crea i gruppi, assegna i compiti, crea quiz, invia feedback;
  • amministra in sicurezza: aggiunge studenti, gestisce i vari dispositivi, configura la sicurezza e le impostazioni per rendere sicuri i dati;
  • collabora da qualsiasi luogo: modifica in contemporanea con altre persone documenti, fogli di calcolo e presentazioni (slides);
  • comunica: connette ognuno in vari modi, tramite email, chat e videoconferenze;
  • organizza i compiti: costruisce liste, crea memo e pianifica incontri;
  • implementa la didattica inclusiva: agevola l’apprendimento degli studenti con bisogni educativi speciali