Home Archivio storico 1998-2013 Concorso Dirigenti Concorso a preside e domande graduatorie di istituto

Concorso a preside e domande graduatorie di istituto

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Il bando del concorso a dirigente scolastico dovrebbe essere pubblicato sulla G.U. entro il 15 luglio. E’ questa la comunicazione più interessante nel corso dell’incontro che si è tenuto oggi al Miur.

La data della prova preselettiva potrebbe subire uno slittamento di alcuni giorni (dal 15 settembre, come inizialmente previsto, al 20 settembre); anche il calendario delle prove successive potrebbe subire analogo slittamento.
E’ confermata la pubblicazione tra il 15 e il 20 agosto dei 5.750 test dai quali verranno estrapolati i 100 test che saranno oggetto della prova preselettiva.
A causa delle modalità di svolgimento della prova, probabilmente il tempo assegnato ai candidati sarà di 100 minuti invece dei 60 precedentemente indicati.
La prova si svolgerà su moduli cartacei sui quali i candidati indicheranno le risposte ai quesiti posti, risposte che saranno poi oggetto di correzione mediante lettore ottico; le aree tematiche oggetto della prova saranno le seguenti: 

1) l’Unione Europea, le sue politiche ed i suoi programmi in materia di istruzione e formazione, i sistemi formativi e gli ordinamenti degli studi in Italia e nei paesi dell’Unione europea, con particolare riferimento al rapporto tra le autonomie scolastiche e quelle territoriali e ai processi di riforme ordinamentali in atto; 
2) la gestione dell’istituzione scolastica, la predisposizione e la gestione del POF nel quadro dell’autonomia delle istituzioni scolastiche ed in rapporto alle esigenze formative del territorio;
3) le aree giuridico-amministrativo-finanziaria, con particolare riferimento alla gestione integrata del piano dell’offerta formativa e del programma annuale; 
4) l’area socio-psicopedagogica, con particolare riferimento ai processi di apprendimento, alla valutazione dell’apprendimento e dell’istituzione scolastica, alla motivazione, alle difficoltà di apprendimento, all’uso dei nuovi linguaggi multilmediali nell’insegnamento e alla valutazione del servizio offerto dalle istituzoni scolastiche; 
5) l’area organizzativa, relazionale e comunicativa, con particolare riguardo alla integrazione interculturale e alle varie modalità di comunicazione istituzionale;
6) le modalità di conduzione delle organizzazioni complesse e la gestione dell’istituzione scolastica, con particolare riguardo alla gestione dei piani dell’offerta formativa; 
7) l’uso a livello avanzato delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse; 
8) l’uso di una tra le seguenti lingue straniere a livello B1 del quadro comune europeo di riferimento: francese, inglese, tedesco, spagnolo.

ICOTEA_19_dentro articolo

Per ciascuna delle aree da 1 a 6 saranno proposti al candidato 15 quesiti, per un totale di 90. Saranno proposti inoltre 5 quesiti per ognuna delle aree 7 e 8, per un totale complessivo di 100. I quesiti che saranno pubblicati dal Miur a fine agosto saranno proporzionalmente distribuiti fra le diverse aree tematiche.
Sono confermati i 2.386 posti a suo tempo certificati dal Mef. Il Miur è impegnato in queste ore ad acquisire dal Mef l’autorizzazione per la permanenza in servizio fino a 67 anni dei 429 dirigenti che ne hanno fatto richiesta. Il Mef si pronuncerà in merito entro la corrente settimana. Il dato relativo ai 429 dirigenti deve essere utilizzato dal Miur per l’individuazione dei posti effettivamente vacanti da destinare alla ripartizione regionale.

E’ stato comunicato, inoltre, che subito dopo l’emanazione del bando sarà emanata una circolare con chiarimenti circa i requisiti di accesso al concorso.
 
Graduatorie di istituto personale docente e educativo
 
Nell’ambito della riunione al Miur, relativa alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, le OO.SS. hanno sollecitato l’emanazione del D.M. relativo alla formulazione delle graduatorie di istituto di II e III fascia per il personale docente, con l’utilizzo, anche relativamente alla III fascia, della vecchia tabella di valutazione.
La delegazione Miur ha comunicato la volontà di emanare, quanto prima, il D.M. non appena sarà approvato il decreto 70, in corso di conversione, in modo da prevedere la triennalità di validità delle graduatorie. Ha precisato, altresì, che il D.M. utilizzerà la vecchia tabella di valutazione.
E’ stato chiesto di emanare subito il D.M., modificando, poi, dopo la conversione del decreto legge, il periodo di validità delle graduatorie di istituto da biennale a triennale; ciò per non perdere ulteriori giorni; l’Amministrazione si è riservata una valutazione sul tale ultima richiesta; è prevedibile, quindi, che la presentazione delle domande debba avviarsi a partire dalla prossima settimana.
 

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese