Home Personale Concorso docenti: se non sarà l’1 sarà il 2, ma siamo in...

Concorso docenti: se non sarà l’1 sarà il 2, ma siamo in dirittura d’arrivo

CONDIVIDI
  • Credion

Nessun rinvio: il concorso per titoli ed esami per portare direttamente in cattedra oltre 63mila nuovi insegnanti verrà pubblicato la prima settimana di dicembre.

Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, parlando a margine della sua visita a “Job&Orienta” a Veronafiere, sulla pubblicazione del concorso previsto nell’abito della riforma “La buona scuola”, che si implementa nei vari gradi di assunzioni, ormai giunte al capolinea.

Icotea

“L’iter, come sempre nel nostro Paese, è complesso, ci sono vari atti formali in corso. L’1 dicembre è martedì prossimo, se non sarà l’1 sarà il 2, ma siamo in dirittura d’arrivo”, ha dichiarato il responsabile del Miur, confermando così in pieno le previsioni della Tecnica della Scuola. Come, del resto, già previsto dalla Legge 107 del 2015.

 

{loadposition pof}

 

“Il concorso è un altro passo fondamentale – ha tenuto poi a dire Giannini – perché è il ripristino della Costituzione”.

Questo passaggio, ha concluso il ministro, è fondamentale, perché è finalizzato ad una “selezione di qualità per giovani”.

È infine anche assodato che il concorso si effettuerà sulla base delle nuove classi concorsuali, su cui si è anche espresso un paio di giorni fa la commissione Istruzione del Senato e che a breve dovrebbe avere anche il via libera definitivo del Consiglio dei ministri.

 

Leggi tutti gli articoli della Tecnica della Scuola sul concorso per docenti 2015.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola