Home Concorsi Concorso straordinario, continua lo scontro. Azzolina tira dritto: prove già a luglio?

Concorso straordinario, continua lo scontro. Azzolina tira dritto: prove già a luglio?

CONDIVIDI

Continua lo scontro sul concorso straordinario atteso, come da decreto milleproroghe, entro il 30 aprile. Nonostante il muro eretto dai sindacati scuola e da una parte dell’attuale maggioranza di governo, la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è intenzionata a tirare dritto e a indire le prove già per luglio, in anticipo rispetto alle ultime anticipazioni (tra agosto e settembre).

TUTTO SUL CONCORSO STRAORDINARIO

Proposta irricevibile per molti dal momento che la platea dei concorsisti ammonterebbe a oltre 70mila persone, numero elevato che difficilmente consentirebbe il rispetto delle misure di sicurezza richieste dall’emergenza sanitaria in corso. Inoltre, attualmente, vige lo stato di emergenza (in vigore fino al 31 luglio) e ciò vieta la realizzazione di prove concorsuali in presenza.

Lucia Azzolina, secondo quanto apprende l’agenzia di stampa DIRE, si è presa qualche giorno (probabilmente il weekend) per decidere, poi darà il via libera alla pubblicazione del bando che sarà inserito nella Gazzetta Ufficiale di martedì 28 aprile a meno di clamorosi risvolti nelle prossime ore.

ICOTEA_19_dentro articolo

Tutto questo a dispetto di chi preme per una selezione per soli titoli.

CLICCA QUI per l’ultima bozza del bando

Programma da studiare allegato C (Clicca qui)

Titoli valutabili allegato D (clicca qui)

Prospetto aggregazioni territoriali (Clicca qui)

TABELLA DEI POSTI DISPONIBILI (CLICCA QUI)

Il parere del CSPI (Clicca qui)

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK DEDICATO AL CONCORSO STRAORDINARIO (CLICCA QUI)