Home Politica scolastica Coronavirus, Conte: “Chiusura delle scuole ingiustificata nelle zone fuori da focolai”

Coronavirus, Conte: “Chiusura delle scuole ingiustificata nelle zone fuori da focolai”

CONDIVIDI

Il premier Giuseppe Conte ha annunciato il varo di una ordinanza per unifornare il comportamento delle regioni di fronte all’emergenza coronavirus. “Il pieno coordinamento è il metodo più efficace per prevenire la diffusione del contagio. Stiamo lavorando molto positivamente” ha detto il presidente del Consiglio al termine della riunione con i presidenti delle Regioni. Entro oggi, ha aggiunto, sarà varata “una ordinanza per uniformare i comportamenti nelle regioni non direttamente coinvolte”. 

Coronavirus, conferenza stampa Conte: diretta video

ICOTEA_19_dentro articolo

LIVE Coronavirus, conferenza stampa Conte

Publiée par Local Team sur Mardi 25 février 2020

Nelle zone che non sono focolaio del virus “non si giustifica la chiusura delle attività scolastiche”, ha aggiunto il premier, sottolineando che l’Italia è stata divisa in 3 zone: quelle focolaio, dove valgono le misure restrittive varate, un secondo livello “che si estende alle aree circostanti che presentano episodi da contagio indiretto” e un terzo livello che riguarda il resto d’Italia. E qui “sicuramente non ha ragione di esistere la sospensione si attività scolastiche”.

Fino al 15 marzo nelle scuole di ogni ordine e grado di tutta Italia sono sospese le gite scolastiche, le visite culturali, i progetti di scambio e di gemellaggio. Il decreto stabilisce inoltre che le assenze degli studenti superiori ai 5 giorni vadano giustificate. Oggi, invece, in molte regioni è previsto che si possa tornare a scuola oltre i 5 giorni di assenza senza portare il certificato: fino al 15 marzo questa disposizione viene sospesa e servirà il certificato medico.

AGGIORNAMENTO

La mappa dell’ateneo di Baltimora (clicca qui)

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Leggi anche

Coronavirus, martedì coordinamento Governo con Regioni: aperti tutti gli scenari per le scuole

Coronavirus, a scuola con Skype per evitare il contagio da Covid-19

Coronavirus, scuole chiuse in Veneto e Lombardia

Coronavirus, come gestire gli spostamenti degli studenti per i PCTO?

Coronavirus, stop anche ai concorsi pubblici

Coronavirus, sospese le uscite didattiche. Nessuna disposizione per gli arrivi

Coronavirus, scuole chiuse e validità anno scolastico: tutte le info utili

Emergenza Coronavirus a Lodi. Un ds consiglia al personale: “Mettetevi in congedo”

Coronavirus, sempre più gite scolastiche annullate. Giannelli (Anp): il ministero dia precise indicazioni

Coronavirus, elenco delle scuole chiuse in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto

Coronavirus, Gissi (Cisl Scuola): “Indicazioni chiare ed essenziali da governo e ministeri”

Che cos’è il Coronavirus

Il 9 gennaio 2020 l’OMS ha dichiarato che le autorità sanitarie cinesi hanno identificato un nuovo ceppo di coronavirus mai identificato prima nell’uomo: il 2019-nCoV. Il virus è associato a un focolaio di casi di polmonite registrati a partire dal 31 dicembre 2019 nella città di Wuhan, nella Cina centrale.

Le FAQ dell’Istituto Superiore di Sanità

CONDIVIDI