Decreto Milleproroghe, le 5 novità più importanti per la scuola [VIDEO]

CONDIVIDI
  • Credion

Approvato alla Camera il decreto Milleproroghe con 322 voti favorevoli, 2 contrari e 31 astenuti. Ora il testo passa al Senato.

Una situazione che permette di rinnovare anche alcune misure relative alla stabilizzazione dei precari, come nel caso del concorso per insegnanti di religione.

Ecco le 5 proroghe principali

  1. Bando di concorso per il reclutamento degli insegnanti di religione cattolica: entro il 31 dicembre 2021  dovrà essere bandito il concorso per la copertura dei posti vacanti e disponibili negli anni scolastici dal 2021/2022 al 2023/2024.
  2. Concorso dirigente tecnico: proroga al 31 dicembre 2021 del termine per la conclusione delle procedure concorsuali ancora da bandire del personale dirigenziale tecnico con compiti ispettivi.
  3. Valutazione degli apprendimenti, periodica e finale: si estendono anche per l’anno scolastico in corso le disposizioni in base alle quali la valutazione dell’attività didattica svolta a distanza produce gli stessi effetti della valutazione in presenza.
  4. Assunzione nel profilo di collaboratore scolastico del personale delle imprese già impegnate nella pulizia delle scuole: da effettuarsi entro il 1° marzo 2021, all’esito della seconda procedura selettiva per la stabilizzazione.
  5. Graduatorie comunali del personale scolastico, educativo e ausiliario: vengono prorogate al 30 settembre 2022 le graduatorie destinate ai servizi educativi e scolastici gestiti direttamente dai comuni, approvate negli anni 2012/2017.

PER LE ALTRE MISURE LEGGI ANCHE