Home Alunni È giusto punire le studentesse che indossano i pantaloni attillati?

È giusto punire le studentesse che indossano i pantaloni attillati?

CONDIVIDI
  • GUERINI

È giusto che i docenti inseriscano nel regolamento d’istituto il divieto di far indossare alle studentesse i pantaloni attillati? È quello che si stanno chiedendo in queste ore tanti giovani sui social network, dopo che una ragazza iscritta ad un istituto alberghiero di Genova, il Marco Polo, ha preso una nota disciplinare proprio perché indossava i cosiddetti “leggings”.

Lo notizia, resa pubblica dal quotidiano ‘Il Secolo XIX’ ha innescando la protesta di molti studenti, tutti schierati contro quel regolamento scolastico che impedisce di indossare i pantaloni attillati tanto di moda. “Cavolo di scuola che non vuole i leggings, l’unica che non li accetta. Ho preso una nota per dei pantaloni stupendi”, si è sfogata la ragazza riscontrando una sequela di ‘mi piace’. I responsabili dell’istituto ligure però, spiegano che le norme del regolamento interno sono severe perché ispirate alle regole che i grandi alberghi applicano al personale. Quindi, la severità deriverebbe da un’esigenza formativa. E se le cose stanno così, allora la severità dei docenti della scuola superiore di Genova sarebbe più che comprensibile. E agli studenti non resta che adeguarsi. Per vestirsi attillati c’è sono sempre i pomeriggi, il week end e le vacanze. O no?

Icotea