Home Attualità È morto Andrea Camilleri, lutto nel mondo della cultura italiana

È morto Andrea Camilleri, lutto nel mondo della cultura italiana

CONDIVIDI

L’Italia piange uno dei suoi più grandi autori contemporanei. È morto a 93 anni, il celebre scrittore Andrea Camilleri, scrittore, sceneggiatore, regista, drammaturgo e insegnante all’Accademia nazionale d’arte drammatica.

Lo scrittore è venuto a mancare ad un mese esatto dal ricovero in rianimazione all’ospedale Santo Spirito di Roma per arresto cardiaco, non aveva mai ripreso conoscenza.

La morte è stata comunicata “con profondo cordoglio” dalla Asl Roma 1, che ha spiegato che “le condizioni sempre critiche di questi giorni si sono aggravate nelle ultime ore compromettendo le funzioni vitali”.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Per volontà del Maestro e della famiglia le esequie saranno riservate. Verrà reso noto dove portare un ultimo omaggio”, ha comunicato l’ospedale.

Nelle ultime interviste Camilleri ha dichiarato: “Ho avuto una vita fortunata. Non ho rimpianti e non ho paura di niente, neanche della morte”.

Una vita piena di successi e la ribalta con il “Commissario Montalbano”

Andrea Camilleri si era iscritto alla facoltà di Lettere e Filosofia presso l’università di Palermo ma non ha conseguito la laurea, poi aderisce al Partito Comunista Italiano e dal 1945 ha iniziato a pubblicare racconti e poesie. Nel 1949 viene ammesso all’Accademia di Arte drammatica Silvio d’Amico e segue la regia di alcuni drammi di Pirandello. Nel 1954 partecipa a un concorso per funzionari Rai, vincendolo, ma entra nella televisione di Stato solo tre anni dopo

La carriera di Camilleri era iniziata nel 1942 come regista teatrale e sceneggiatore: dal 1945 al 1950 inizia a scrivere e pubblicare racconti e poesie, vincendo anche il Premio Saint Vincent.

Camilleri è indissolubilmente legato alla figura del commissario Montalbano, personaggio che appare per la prima volta nel 1994 quando pubblica “La forma dell’acqua”.

Prodotta dal 1999 e trasmessa dalla tv di stato, è andata in onda prima su Rai 2 poi su Rai 1. Prodotta dalla Palomar, è campione di ascolti. Al commissario Montalbano è associato l’attore Luca Zingaretti (fratello del segretario del Partito Democratico Nicola)

Nel 2004 esce “La pazienza del ragno”, nel giugno 2005 “La luna di carta”, tra il 2006 e il 2008 “La vampa d’agosto”, a seguire “Le ali della sfinge”, “La pista di sabbia”, “Il campo del vasaio”, “L’età del dubbio”, “La caccia al tesoro” e “Il sorriso di Angelica”.

I libri di Camilleri sono stati tradotti in 120 lingue. Con i suoi racconti ha venduto oltre 30 milioni di copie in tutto il mondo. Solo di pochi giorni fa l’uscita del suo libro “Il cuoco dell’Alcyon”, edito con la casa editrice “Sellerio”.

Andrea Camilleri era sposato con Rosetta Dello Siesto dal 1957. Lo scrittore aveva tre figli e quattro nipoti.