Home Concorsi Ecco i titoli di accesso per insegnare matematica e fisica

Ecco i titoli di accesso per insegnare matematica e fisica

CONDIVIDI

Oggi sul Corriere della Sera on line compare un articolo dal titolo ”I nuovi prof di matematica e fisica laureati in architettura del paesaggio” a firma Orsola Riva. L’informazione che dà la giornalista ci sembra priva di fondamento normativo. Infatti nel regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento, entrato in vigore il 23 febbraio 2016, la classe di concorso matematica e fisica non ha tra i suoi titoli di accesso quello della laurea in Architettura del paesaggio.

Forse è utile dire che nella Tabella A allegata al D.P.R. n. 19 del 14 febbraio 2016, la classe di concorso matematica e fisica ha il codice A-27 (ex 49/A), e i titoli di accesso per tale insegnamento, riferiti alle laure vecchio ordinamento D.M. 39/1998, sono: le lauree in Astronomia; Discipline nautiche; Fisica; Matematica; Matematica e fisica; Scienze matematiche; Scienze fisiche e matematiche;

Icotea

mentre i titoli di accesso riferibili alle lauree specialistiche e integrazione vecchio ordinamento al D.M. 22/2005, sono: LS 20-Fisica LS 45-Matematica LS 50–Modellistica matematico fisica per l’ingegneria LS 66-Scienze dell’Universo LS 80-Scienze e tecnologie dei sistemi di navigazione;

infine i titoli di accesso riferibili alle lauree magistrali D.M. 270/2004, sono: LM 17-Fisica LM 40-Matematica LM 44-Modellistica matematico fisica per l’ingegneria LM 58-Scienze dell’universo LM 72-Scienze e tecnologie della navigazione.

 

TUTTE LE NOTIZIE SUL CONCORSO ANCHE SU TELEGRAM

 

Quindi non esiste nel nuovo regolamento delle classi di concorso un caso di matematica e fisica, secondo cui lauree magistrali come quella LM 3 Architettura del paesaggio abbiano accesso per tale insegnamento. Quindi per quanto ci riguarda, su questo fronte il Miur ha agito correttamente chiudendo una partita dolorosa come quella della riforma delle classi di concorso che si trascinava dai tempi in cui il Ministero era guidato da Maria Stella Gelmini. Infatti ricordiamo che a norma dell’articolo 64, comma 4, lettera a), del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, si sarebbe dovuto intervenire a riformare le classi di concorso, dopo 8 anni dobbiamo dare atto al Miur e al ministro Stefania Giannini di essere riusciti nell’intento.

 

Concorso docenti, scarica la Guida con tutte le info per partecipare 

 

TUTTA LA NORMATIVA 

BANDO SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA

BANDO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO

BANDO PER IL SOSTEGNO

D.M. 92 (Riconoscimento titoli di specializzazione in Italiano Lingua 2)

D.M. 93 (Ambiti disciplinari)

D.M. 94 (Valutazione dei titoli)

D.M. 95 (Svolgimento prove di esame)

Allegato A D.M. 95 (Programmi di esame)

Tabella di corrispondenza tra vecchie e nuove classi di concorso

 

{loadposition bonus_1}