Home Personale Elezioni 2019, la pulizia delle aule non spetta al personale Ata

Elezioni 2019, la pulizia delle aule non spetta al personale Ata

CONDIVIDI

Domenica 26 maggio in tutto il territorio nazionale si svolgono le Elezioni per il Parlamento europeo e, contestualmente, in molti comuni anche quelle amministrative, nonché regionali per il Piemonte: l’eventuale turno di ballottaggio tra i candidati-sindaci avverrà, invece domenica 9 giugno.

Ricordiamo che il personale docente e ATA in servizio presso una scuola il cui edificio non è sede di seggio è obbligato a svolgere la normale attività didattica e lavorativa.

Per diverse esigenze lavorative e con congruo anticipo, il personale ATA può essere
assegnato a svolgere temporaneamente il proprio servizio nelle altre sedi scolastiche che
non sono seggio elettorale

ICOTEA_19_dentro articolo

Servizi di supporto al funzionamento dei seggi

La responsabilità per il funzionamento dei seggi, segnala la Flc Cgil, compresa la pulizia e la predisposizione dei locali, degli allestimenti e di quanto necessario, è dell’Amministrazione comunale che provvede con i propri addetti.

Possibile stabilire un accordo col Comune, che si farà carico degli adeguati e corrispondenti compensi, per utilizzare su base volontaria il personale ATA della scuola al fine di garantire alcuni compiti precisi, tipo quelli inerenti le funzioni connesse agli impianti/sistemi elettrici e di sicurezza dell’istituto.

In questo caso, al pari di chi è impegnato direttamente al seggio, questo personale ha diritto al recupero immediato del riposo festivo (domenica, ed anche del sabato se giorno libero).

Elezioni 2019, chiusura delle scuole: tutti i casi possibili
Elezioni 2019, sconti per gli elettori in viaggio: tutto quello che c’è da sapere