Home Personale Elezioni organi collegiali, potranno svolgersi a distanza o in presenza: le regole

Elezioni organi collegiali, potranno svolgersi a distanza o in presenza: le regole

CONDIVIDI
  • Credion

Per l’a.s. 2021/2022 il MI ha dettato, con circolare 24032 del 4 ottobre scorso, le procedure per le elezioni degli organi collegiali, che potranno svolgersi a distanza (per via dell’emergenza Covid) o in presenza, ma a determinate regole.

SCARICA LA CIRCOLARE

Le tempistiche

Entro il 31 ottobre 2021 dovranno concludersi le operazioni di voto per gli organi di durata annuale e quelle per il rinnovo annuale delle rappresentanze studentesche nei consigli di istituto delle istituzioni scolastiche di istruzione secondaria di II grado non giunti a scadenza, con la procedura semplificata.

Icotea

Le elezioni per il rinnovo dei consigli di circolo/istituto scaduti per decorso triennio o per qualunque altra causa, nonché le eventuali elezioni suppletive nei casi previsti, si svolgeranno secondo la procedura ordinaria.

La data della votazione sarà fissata dal Direttore generale/dirigente preposto di ciascun Ufficio Scolastico Regionale, per il territorio di rispettiva competenza, in un giorno festivo dalle ore 8,00 alle ore 12,00 ed in quello successivo dalle ore 8,00 alle ore 13,30 non oltre il termine di domenica 28 novembre e lunedì 29 novembre 2021.

Votazioni a distanza

L’utilizzo della modalità a distanza presuppone la disponibilità di strumenti telematici idonei a consentire la comunicazione in tempo reale e quindi, il collegamento simultaneo fra tutti i partecipanti. Le strumentazioni e gli accorgimenti adottati devono comunque assicurare la massima riservatezza possibile delle comunicazioni e consentire a tutti i partecipanti la possibilità di votare, tutelando i principi di segretezza e libertà.

Misure anti Covid-19

Qualora invece non sia possibile rispettare le suddette precauzioni o non sia disponibile la strumentazione necessaria e pertanto le elezioni debbano essere svolte in presenza, le regole da rispettare sono quelle previste per la vita a scuola: percorsi dedicati, divieto di assembramento, igiene delle mani, contingentamento degli accessi, distanziamento non inferiore a un metro… Si deve anche garantire la distanza di due metri al momento dell’identificazione dell’elettore, quando a quest’ultimo sarà necessariamente chiesto di rimuovere la mascherina limitatamente al tempo occorrente per il suo riconoscimento.

I locali in cui si svolgeranno le votazioni dovranno essere dotati di finestre per favorire il ricambio d’aria.

Deve essere assicurata una pulizia approfondita degli ambienti, compresi androne, corridoi, bagni, e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare.

Indicazioni per gli scrutatori

Con riferimento ai componenti adibiti alle operazioni, durante la permanenza nei locali scolastici devono indossare la mascherina chirurgica, dispositivo che deve essere sostituito ogni 4-6 ore e comunque ogni volta risulti inumidito o sporco o renda difficoltosa la respirazione, mantenere sempre la distanza di almeno un metro dagli altri componenti e procedere ad una frequente e accurata igiene delle mani. L’uso dei guanti è consigliato solo per le operazioni di spoglio delle schede, mentre non appare necessario durante la gestione delle altre fasi del procedimento.