Home Personale Esami di Stato 2016, tutti gli adempimenti per le scuole

Esami di Stato 2016, tutti gli adempimenti per le scuole

CONDIVIDI
  • Credion

Anche quest’anno il Miur ha fornito indicazioni di carattere organizzativo per le scuole secondarie di II grado, impegnate a giugno con gli esami di Stato.

La nota prot. n. 5622 del 25 maggio 2016 contiene subito una precisazione: nelle scuole sede di seggio elettorale per le prossime elezioni del 5 giugno, in caso di ballottaggio (che si terrà domenica 19 giugno), la riunione plenaria si svolgerà il giorno martedì 21 giugno, alle ore 8.30, anziché il 20 giugno come in tutte le altre scuole.

Icotea

Per il resto, le indicazioni fornite non si discostano da quelle degli anni scorsi.

Viene confermato l’uso del Plico telematico e ribadita la necessità di osservare scrupolosamente le disposizioni relative alle modalità di invio delle tracce delle prove scritte già illustrate nella circolare prot. n. 1134 del 18 aprile 2016.

Il Miur raccomanda l’utilizzo di locali idonei, sicuri e attrezzati, oltre che dignitosi e accoglienti in modo da offrire un’immagine della Scuola decorosa e consona alla particolare circostanza. In caso di carenza di locali all’interno dell’istituto in relazione al numero dei candidati è necessario procedere in tempo utile al reperimento di altri ambienti, anche appartenenti ad altre istituzioni scolastiche, che abbiano i requisiti necessari.

 

{loadposition bonus}

 

I locali utilizzati per le procedure devono essere sicuri, e quindi muniti di serrature e chiavi perfettamente funzionanti e ciascuna Commissione dovrà poter disporre di un armadio metallico, adatto a custodire la documentazione relativa ai candidati, gli atti, gli elaborati, i registri e gli stampati.

I locali stessi dovranno essere attrezzati con fotocopiatrici perfettamente funzionanti, in modo da garantire che le tracce delle prove scritte siano riprodotte in un numero di esemplari esattamente corrispondente al fabbisogno dei candidati assegnati a ciascuna Commissione.

Le Commissioni d’esame devono essere messe nelle condizioni di lavorare al meglio, quindi devono poter servirsi di computer collegati alla rete Internet e di stampanti. Inoltre, dovranno essere messi a disposizione delle Commissioni, per le varie esigenze operative, il telefono, il fax, le attrezzature e i mezzi di comunicazione in dotazione.

Le scuole dovranno garantire anche un adeguato supporto alle Commissioni, per cui deve essere garantita la presenza e la collaborazione del personale ATA.

È ribadito anche quest’anno il divieto dell’utilizzo di cellulari e apparecchiature elettroniche nei giorni delle prove scritte. A tal fine i candidati dovranno essere preventivamente avvertiti dal Dirigente scolastico.

La rete Internet, durante i giorni di svolgimento delle prove, potrà essere utilizzata solo:

  1. dal Dirigente scolastico o di chi ne fa le veci;
  2. dal Direttore dei servizi generali ed amministrativi, ove autorizzato dal Dirigente scolastico o da chi ne fa le veci;
  3. dal Referente o dai Referenti di sede.

Per qualunque problema, le scuole e le Commissioni di esame possono contattare IN VIA ESCLUSIVA i dirigenti e/o referenti degli esami di Stato dei competenti Uffici Scolastici Regionali e degli Uffici territoriali.

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola