Home Generale Esami di Stato, dal 20 luglio le funzioni per il Supplemento Europass

Esami di Stato, dal 20 luglio le funzioni per il Supplemento Europass

CONDIVIDI

Una delle novità della Maturità 2016 è rappresentata dal “Supplemento Europass al Certificato”, un documento standard, diffuso e riconosciuto nell’Unione Europea, riferito a ciascun Indirizzo di studio.

Il documento contiene informazioni riguardanti il percorso ufficiale compiuto dallo studente per acquisire il diploma, il corrispondente livello EQF, le competenze generali e d’indirizzo e le attività professionali cui il diplomato potrebbe accedere, anche in contesti di mobilità transnazionale.

Icotea

E’ in pratica un’integrazione al diploma, ma non rappresenta una certificazione delle competenze acquisite dai singoli diplomati, e si aggiunge agli altri documenti del portafoglio Europass (Curriculum Vitae, Europass Mobilità, Passaporto delle lingue, Supplemento al diploma) previsti dall’Unione Europea per facilitare l’inserimento nel lavoro e la mobilità al di fuori del Paese.

 

{loadposition bonus}

 

Con la nota prot. n. 5952 dell’1/06/2016 il Miur ha illustrato le modalità di reperimento del documento da parte delle scuole e di rilascio agli studenti. I Supplementi, distinti per istruzione liceale, tecnica e professionale, saranno gradualmente in visione alle scuole nella sezione dedicata agli Esami di Stato.

Ricordiamo che a partire dal 20 luglio le scuole potranno usare le funzioni SIDI per la consegna del supplemento agli studenti, insieme al diploma e al certificato conclusivo. Le scuole non dovranno in alcun modo modificarlo, ma solo stamparlo e consegnarlo ai diplomati.

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola