Home Alunni Esami di stato: regole e tracce

Esami di stato: regole e tracce

CONDIVIDI

Da un articolo del 2012 pubblicato su La stampa.it, riguardante la struttura tecnica istituita per proporre gli argomenti dei temi validi per gli Esami di Stato, si può leggere: “L’autore deve essere noto: se è poco famoso tutti protestano perché potrebbero non averlo studiato. Ma non può trattarsi di un brano troppo conosciuto altrimenti la prova degli studenti si riduce ad una ripetizione di quanto studiato”.

Dunque, ricapitolando, bisogna aspettarsi un brano poco noti di un autore molto famoso del Novecento. Altra regola da rispettare: l’alternanza tra poesia e prosa. Ultima condizione: l’autore deve essere del Novecento. Luigi Berlinguer, quando era ministro, provò a chiedere un autore dell’Ottocento ma fu fermato, non si poteva: “Molti professori iniziano il programma dalla fine dell’Ottocento, e poi il segnale da mandare ai professori è che bisogna studiare il Novecento”. Da un’intervista all’Ansa rilasciata il 4 giugno 2014 dall’ispettore Favini si possono annotare altre regole organizzative, utili a definire l’argomento di un tema della prova scritta di italiano.

Icotea

Ad esempio chi sceglie le tracce? La risposta è: “esperti, docenti e tecnici. Un team al completo che, in vista dell’esame, propone i temi al ministro. Spetta infatti al titolare di viale Trastevere mettere l’ultima parola sulle tracce di maturità. Quindi, quest’anno, la prova scritta di italiano sarà firmata Giannini “. Oppure, quando vengono scelte le tracce? In questo caso la risposta è: “Iniziamo a lavorarci a fine novembre, verso febbraio escono le prime produzioni e poi si va anche molto avanti. Fino ad un mese prima degli esami”.

Va ricordato che nella maturità 2013, per la tipologia B “Redazione di un saggio breve o articolo di giornale” per l’ambito tecnico-scientifico, venne proposta una traccia estratta da “Obama, 100 milioni di dollari per mappare il cervello” de “La stampa.it blog” di Maurizio Molinari, datato 2 aprile 2013. Quindi il plico con le tracce è stato chiuso dopo, ad aprile inoltrato”. Quindi, andando per associazione di idee, il tototema dovrebbe puntare su un autore del novecento di cui si è parlato nei media intorno a marzo-aprile, ma questa è solo un’ipotesi come tante altre.