Home Archivio storico 1998-2013 Esami di Stato Esami di Stato scuola media: un utile manuale gratuito

Esami di Stato scuola media: un utile manuale gratuito

CONDIVIDI

Mentre ufficialmente ogni Usr si affretta e si attiva per organizzare seminari di formazione e informazione per i presidenti delle commissioni degli esami di Stato del primo ciclo soprattutto per le sedi delle scuole campione SNV-Invalsi, esiste ufficiosamente un fai da te che nasce con l’esperienza diretta sul “campo” e permette il cosiddetto autoaggiornamento in zona cesarini. Abbiamo ricevuto in redazione un lungo e dettagliato testo di 59 pagine “Manuale del presidente della commissione d’esame” del dirigente scolastico Pier Giorgio Lupparelli dell’istituto comprensivo statale “G. Carducci” di Foligno e ci sembra opportuno segnalarlo ai nostri lettori, dopo averlo attentamente esaminato.

Si tratta di un manuale che ha visto la luce nel maggio del 2008 e che risulta aggiornato, anno dopo, fino ai primi di giugno del 2012.
Si pone e raggiunge l’obiettivo di fornire uno strumento di lavoro semplice per i presidenti di commissione, affinché possano svolgere il proprio lavoro con serenità e sicurezza, collocare gli adempimenti in una cornice normativa essenziale, distinguendo tra ciò che si deve fare e ciò che non è obbligatorio, avendo a portata di mano tutta la normativa vigente riguardante le operazioni della commissione degli esami di scuola media di 1° grado.
Un tempo (fino all’a.s. 2004/2005) il Miur forniva ai presidenti un libretto con tutte le norme e istruzioni per facilitarne il compito ed evitare errori sulle procedure.
L’autore mette a disposizione, perciò, il suo “manuale” con il desiderio di aiutare chi è in difficoltà e augurandosi che il Miur, quanto prima, organizzi in modo organico e completo un testo normativo unico, reperibile nel suo sito, senza spreco del cartaceo…
Il testo del Lupparelli è suddiviso in 40 paragrafi che trattano: della seduta preliminare della commissione, delle prove scritte, la prova nazionale Invalsi, la correzione e ratifica delle prove scritte, il colloquio pluridisciplinare, la riunione e gli adempimenti conclusivi.
Completano la trattazione 5 allegati, il secondo dei quali è importante perché elenca tutti i riferimenti normativi sull’esame di scuola media, la certificazione delle competenze e la prova Invalsi.
Lungi dallo stile burocratese l’autore è un affabulatore e non disdegna l’ironia e le sottigliezze a volte con eccesso di analisi dei vari casi che si possano presentare e tanti consigli pratici.
Lo stile è di una piacevole conversazione che non fa pesare la colluvie di citazioni normative in parentesi. Sicuramente la sezione da leggere con attenzione è quella riguardante gli alunni portatori di handicap (pp. 13-16) e la prova nazionale Invalsi (pp. 23-27).
E’ utile segnalare, anche ai docenti “superiori”, ciò che viene discusso dal Lupparelli a proposito delle cosiddette “tesine” e della conduzione del colloquio di esami, in quanto ampiamente condivisibile e rispettoso del dettato e dello spirito degli esami di Stato.
CONDIVIDI