Home Archivio storico 1998-2013 Generico Finanziaria, le proposte dei sindacati

Finanziaria, le proposte dei sindacati

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Le segreterie nazionali di Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola, in relazione al Disegno di legge per la Finanziaria 2007, al fine di apportare in sede di riconversione quei provvedimenti ritenuti migliorativi, hanno riconfermato, l’11 ottobre, i contenuti del Documento unitario approvato dai Direttivi del giorno 20 settembre.
In particolare, relativamente al Contratto 2006-2007, hanno proposto una modularità delle risorse tale da garantire la copertura finanziaria nel rispetto delle cadenze e al fine di dare certezza per il rinnovo contrattuale del biennio 2006-2007.
Per quanto riguarda il Personale ATA, hanno chiesto un consistente innalzamento della quota delle immissioni in ruolo e, in coerenza con gli obiettivi della vertenza ATA aperta unitariamente, l’abrogazione del comma 218 dell’art. 1 della Legge Finanziaria per il 2006 relativo al personale ATA e ITP transitato dagli Enti Locali.
Per quanto attiene, poi, al Personale docente hanno chiesto su tutte le parti della Finanziaria interventi migliorativi che riguardano la scuola nei suoi aspetti organizzativi, ordinamentali e attinenti la professionalità del personale.
Hanno espresso forte preoccupazione per la presenza di elementi di particolare criticità, come, ad esempio, la esiguità delle risorse destinate alle scuole che hanno subito, negli scorsi anni, consistenti riduzioni sugli organici del personale docente con conseguenze sull’esercizio reale del diritto allo studio e sulla qualità dell’offerta formativa. Hanno chiesto pure il riconoscimento delle aspettative di stabilità del personale iscritto nelle graduatorie permanenti.
Terminata la fase di confronto con i diversi interlocutori, le Segreterie nazionali si sono riservate di compiere una valutazione unitaria decidendo, sulla base del mandato ricevuto dai Direttivi unitari, le eventuali iniziative da mettere in campo a sostegno degli obiettivi indicati.
 
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese