Home Archivio storico 1998-2013 Handicap Giornata dei diritti dei disabili: “Rimuovere le barriere”

Giornata dei diritti dei disabili: “Rimuovere le barriere”

CONDIVIDI
  • Credion

Ricorre oggi la “Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità”, istituita dall’Onu nel 1981 con l’obiettivo di promuovere la piena inclusione delle persone con disabilità nella società. Quest’anno il tema della Giornata è “Rimuovere le barriere per creare una società inclusiva ed accessibile per tutti”. Tante le iniziative in diverse città, tra cui quella del Ministero per i Beni Culturali che ha organizzato 39 appuntamenti, tra convegni, visite guidate, percorsi culturali, incontri al museo, in diverse città italiane.
Le barriere alla partecipazione ed inclusione delle persone con disabilità continuano ad essere moltissime, in tutto il mondo e nel nostro Paese. Si tratta – ricorda l’Anffas, associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva o relazionale – di barriere materiali e anche e soprattutto culturali. Barriere che negli ultimi anni, anche a causa della situazione di crisi internazionale, hanno assunto il nome di “vincoli di bilancio” o di “carenza di risorse”. Ma che ”sono in realtà principalmente frutto di problemi culturali e di approcci obsoleti e discriminatori al tema della disabilità nelle politiche di molti Paesi, tra cui l’Italia”.  Nella sezione “La voce degli altri” abbiamo riportato un comunicato dell’Anffas.
Appello del Papa ieri all’Angelus. “Ogni persona pur con i suoi limiti fisici e psichici, anche gravi, è sempre un valore inestimabile, e come tale va considerata – ha detto Benedetto XVI – ed esorto i legislatori e i governanti a tutelare le persone con disabilità e a promuovere la loro piena partecipazione alla vita della società”.
In occasione della Giornata, l’Ipc, il Comitato Paralimpico Internazionale, ha realizzato un video celebrativo sulle paralimpiadi di Londra, “i più bei Giochi di sempre”. Nel filmato c’è anche Alex Zanardi con la sua prima vittoria nell’handbike a Brands Hatch. L’atleta italiano è stato l’unico paralimpico, insieme a Pistorius, ad essere inserito nella lista “Top 5 Inspiring Performers” stilata da Sport Illustrated.
In Italia il ministero dei Beni culturali promuove esperienze che evidenziano le attività realizzate per rendere più accessibili ai disabili i luoghi d’arte e il patrimonio culturale di pertinenza del Ministero. Con lo slogan, “Un giorno all’anno tutto l’anno”, il ministero dichiara il suo impegno continuativo nel raggiungimento dell’accessibilità all’ambiente fisico, sociale, economico e culturale, all’informazione e alla comunicazione, per permettere alle persone con disabilità di godere pienamente di tutti i diritti umani e libertà fondamentali. Il Mibac invita le strutture interessate a favorire la più ampia partecipazione delle persone con disabilità e dei loro accompagnatori agli eventi per i quali è eventualmente previsto un biglietto o una quota di partecipazione, assicurandone la gratuità.
L’Unitalsi ha organizzato a Roma, a Palazzo Valentini, una mostra sul tema ”Nulla su di noi senza di noi”, un percorso per immagini che propone la storia, le azioni, la voglia di partecipazione delle persone con disabilità e delle loro famiglie. Immagini simbolo e commenti significativi testimoniano diversi passaggi epocali. Immagini che testimoniano quanto è stato fatto per l’integrazione e quanto, ed è ancora molto, resta da fare.