Home Alunni Green pass: obbligatorio per gli Open day, ma non per gli alunni...

Green pass: obbligatorio per gli Open day, ma non per gli alunni [NOTA MI]

CONDIVIDI

Nel caso degli Open day, gli alunni delle scuole secondarie di primo grado che intendano partecipare vanno considerati visitatori esterni e, quindi, sono tenuti all’esibizione della certificazione verde?

A questa domanda ha risposto il MI, con una nota del 29 ottobre scorso.

Icotea

LA NOTA 1653/2021

In proposito, l’art. 9 ter.1 del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito con modificazioni dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, prevede che “al fine di tutelare la salute pubblica, chiunque accede alle strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative” deve possedere ed esibire la certificazione verde.

La medesima norma specifica poi che tali disposizioni “non si applicano ai bambini, agli alunni e agli studenti nonché a coloro che frequentano i sistemi regionali di formazione” senza ulteriori specificazioni.

Secondo il MI, parrebbe rientrare nella previsione normativa il caso in cui i bambini, gli alunni e gli studenti si rechino in strutture scolastiche diverse da quelle presso le quali sono iscritti e, con specifico riferimento al quesito posto, quello degli alunni delle scuole secondarie di primo grado che partecipino agli incontri di presentazione dell’offerta formativa tenuti dalle scuole secondarie di secondo grado.

Quindi, per i ragazzi non serve il Green pass, mentre è obbligatorio per i genitori o altri accompagnatori.

Meglio gli Open day a distanza o all’aperto

Tuttavia il Mi ritiene auspicabile preferire lo svolgimento a distanza degli incontri di presentazione dell’offerta formativa o, nel caso in cui si scelga la modalità in presenza, privilegiare l’utilizzo di spazi all’aria aperta o comunque prediligere modalità che garantiscano la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti, come la riduzione del numero dei partecipanti e l’ingresso scaglionato, e in ogni caso nel rispetto delle misure di prevenzione previste dalla legge, quali il distanziamento, l’aerazione dei locali e l’utilizzo dei dispositivi di protezione.