Home Archivio storico 1998-2013 Tirocinio formativo attivo Guida alla presentazione delle domande del Tfa

Guida alla presentazione delle domande del Tfa

CONDIVIDI

 PREPARATI AL TFA 
 CON I
CORSI E I TEST
ON LINE DELLA TECNICA
 

La pagina web si compone di quattro riquadri: NORMATIVA – REGISTRAZIONE – NEWS – LOGIN che ripropongono per la maggior parte link al sito del Miur già visti nel corso di questi ultimi mesi.

Icotea
La parte originale si trova invece all’interno delle NEWS e sono le istruzioni date ai candidati per presentare la domanda di partecipazione. 
Anche se la parte relativa alla REGISTRAZIONE non è ancora interattiva; lo sarà, come già detto dal 4 maggio, è possibile agli interessati iniziare a dare un’occhiata al pdf, che ripercorre figura dopo figura il percorso che dovranno seguire per iscriversi on line.
Nella prima parte del percorso vengono date le istruzioni per la registrazione.
Una volta registrato il candidato può scegliere la classe di concorso e l’Università presso cui intende effettuare il Tfa nel caso superi le prove di selezione.
A tal scopo può consultare l’elenco delle classi di concorso e gli Atenei che offrono i Tfa nella sezione “Cerca Tirocini”. Selezionando la classe di abilitazione viene presentato l’elenco di tutti gli Atenei che possono offrire Tfa nella classe prescelta, viceversa selezionando l’Università sono presentate le classi offerte. 
Quando il candidato ha scelto la classe e l’Ateneo per cui intende presentare domanda può cliccare il tasto “preiscriviti” e procedere con l’autocertificazione dei requisiti posseduti.
Il candidato dovrà autocertificare l’Ateneo presso cui ha conseguito il titolo di studio e l’anno solare di conseguimento del titolo, inoltre dovrà dichiarare se il titolo è del vecchio ordinamento (ante D.M. 509/99) oppure del nuovo ordinamento (D.M. 509/1999 e D.M. 270/2004).
Se lo studente ha conseguito il titolo in un corso del “vecchio ordinamento” seleziona l’opzione “Laurea vecchio ordinamento”. In questo caso nella schermata gli si presentano i titoli validi per l’ammissione in base al D.M. n. 39/1998.
Se lo studente ha conseguito il titolo il un corso del “nuovo ordinamento” seleziona l’opzione “Laurea specialistica/magistrale”.
In questo caso gli si presentano le classi di laurea specialistica valide per l’ammissione in base al D.M. 22/2005 e le classi di laurea magistrali equivalenti. Fino a che il candidato non preme il tasto conferma può eliminare la pre-iscrizione e può selezionare altri atenei. Una volta che il candidato ha confermato una preiscrizione per una classe e un Ateneo, le altre preiscrizioni per la medesima classe e Atenei diversi non sono più “confermabili”.
Quando il candidato clicca su “conferma” gli appare un messaggio in cui gli viene chiesto se vuole procedere e in caso affermativo gli viene inviata una mail con la sintesi delle informazioni relative al test preliminare per cui si è prenotato.
Il candidato che ha confermato la preiscrizione per una certa classe di concorso in una determinata Università deve perfezionare l’iscrizione nel sito dell’Ateneo prescelto e deve pagare la tasse di iscrizione prevista. L’importo della tassa di iscrizione non è uguale per tutti gli Atenei. Pertanto il candidato dovrà collegarsi con il sito (vedi elenco) dell’Università prescelta per conoscere l’importo da versare.
Solo dopo il perfezionamento dell’iscrizione e del pagamento della tassa, il candidato avrà concluso l’iter per poter sostenere il test preliminare. Dopo che è stato notificato al CINECA l’avvenuto pagamento da parte dell’Università sarà visibile nella pagina del candidato l’informazione che l’iscrizione è andata a buon fine.
Nel caso in cui questa notifica non giunga entro la data di sostenimento della prova, il candidato può presentarsi al test preliminare recando la copia dell’avvenuto pagamento della tassa di iscrizione.
 
IN SINTESI
– le Università pubblicano il bando di concorso entro il 3 maggio 2012
– domande di ammissione: gli aspiranti POTRANNO ISCRIVERSI ON LINE dal 4 maggio fino al 4 giugno  sul sito https://tfa.cineca.it/
– i test, suddivisi per classe di concorso, si svolgeranno sul territorio nazionale dal 6 al 31 luglio 2012
– il test ha il medesimo contenuto su tutto il territorio nazionale per ciascuna classe di abilitazione e si svolge secondo il calendario, definito a livello nazionale, di cui all’allegato 3, che costituisce parte integrante del decreto direttoriale 23 aprile 2012 n. 74
– il test è composto da 60 domande, ciascuna formulata con quattro opzioni di risposta, fra le quali il candidato deve individuare l’unica esatta. Fra questi, 10 quesiti sono volti a verificare le competenze in lingua italiana, anche con riferimento alla comprensione di uno o più testi scritti. Gli altri quesiti sono inerenti alle discipline oggetto di insegnamento della classe