Home Generale Il futuro del Made in Italy passa anche dagli istituti agrari

Il futuro del Made in Italy passa anche dagli istituti agrari

CONDIVIDI
  • Credion

In una fase così importante in cui la ‘buona scuola’ rende obbligatoria l’alternanza scuola-lavoro, avere un’azienda agricola già inserita nel contesto scolastico sarebbe una condizione ottimale. Per questo sono state molto importanti le audizioni informali che ci sono state in commissione Agricoltura e Istruzione del Senato sull’alternanza scuola-lavoro negli Istituti Tecnici e Professionali Agrari”. Lo afferma la senatrice del Pd Laura Fasiolo, che ha promosso le audizioni. La stessa senatrice continua dicendo: “ E’ opinione comune l’importanza di qualificare le aziende annesse agli istituti agrari, attraverso strumentazioni ad alta tecnologia che consentano ai ragazzi di praticare nelle situazioni di alternanza scuola-lavoro attività professionalmente qualificanti. Sarebbe dunque opportuno far seguire una collaborazione sinergica tra Senato e Miur, per fare degli istituti agrari punti di eccellenza e di formazione di studenti altamente qualificati, che possano esprimere il meglio della Buona Scuola. Il futuro del Made in Italy passa da una sinergia che si realizza anche qui”.