Home Archivio storico 1998-2013 Generico Il lavoro dell’insegnante: compiti e ruoli

Il lavoro dell’insegnante: compiti e ruoli

CONDIVIDI
  • Credion
E’ in programma a Rimini, Torre Pedrera, nei giorni 11-12 novembre 2006, il convegno nazionale dell’Associazione Diesse (Didattica e Innovazione scolastica), che ha per titolo Il lavoro dell’insegnante: compiti e ruoli.
Il convegno vuole offrire agli insegnanti l’occasione per riflettere sul lavoro che svolgono quotidianamente, sull’impegno che li induce ad abbracciare questa professione.
La scuola ha subito le ondate dell’alfabetizzazione primaria e della scolarizzazione secondaria, le quali, pur rendendo accessibile a tutti il diritto allo studio e alla formazione, non hanno risolto nodi fondamentali, come la valorizzazione delle attitudini di ciascuno e l’abbattimento dei tassi di abbandono scolastico.
Resta ancora irrisolto il tema del legame tra l’equità e l’eccellenza: alla scuola si chiede oggi non solo di includere e integrare le diversità (comprese quelle dei giovani provenienti da altri Paesi), ma anche, e soprattutto, di aiutare il giovane ad introdursi creativamente nella realtà in cui vive.
Alla scuola servono insegnanti motivati. Occorre, inoltre, valorizzare la professione docente, spesso ridotta a ruolo impiegatizio da uno stato giuridico ormai superato.
Si pone, quindi, “…la questione della liberalizzazione della professione docente, malamente intesa talvolta come concessione a logiche mercantilistiche…”
A discutere di questi temi, interverranno:

-Raimondo Bolletta – Invalsi
-Guido Gili, preside di Scienze della Formazione -Università del Molise
-Paolo Terenzi -Università di Bologna
-Andrea Ranieri -Democratici di Sinistra
-Valentina Aprea -Forza Italia
-Giovanni Cominelli -Compagnia delle Opere.

E’stato invitato il Ministro Giuseppe Fioroni.