Imparare la matematica con il movimento

CONDIVIDI

La didattica della matematica come tutte le didattiche disciplinari può ricevere grande giovamento dall’approccio ludico. È davvero incredibile quanto la didattica ludica possa essere trasversale a scuola, facilitando gli apprendimenti anche delle materie più ostiche e degli argomenti più complessi. (VAI AL CORSO)

Vantaggi della didattica ludica

Perché apprendere giocando? Perché il gioco è una cosa molto seria, per citare Johann Paul Richter, scrittore e pedagogista tedesco. Il gioco, infatti, consente di abbassare i filtri affettivi degli alunni, ovvero di scardinare i loro pregiudizi facendo in modo che si accostino alla materia con l’atteggiamento migliore, con gioia, con buona predisposizione d’animo. Perché il piacere dell’apprendimento è tra le più efficaci strategie di trattenimento. Apprendere e trattenere è la chiave del successo scolastico.

Icotea

Dunque come fare matematica giocando? In molti modi.

Un’ipotesi di didattica ludica associata alla matematica è lavorare sui concetti matematici attraverso il movimento. Fare matematica in movimento.

Il corso

Su questi argomenti il corso Imparare la matematica con il movimento, a cura di Rosa Cipriano, in programma dal 24 marzo.

In questo corso si propongono percorsi per far imparare la matematica con il movimento. Una carrellata di giochi e attività di movimento utili per accompagnare i bambini nell’acquisizione delle prime nozioni su cui si basa l’apprendimento scientifico-matematico.

L’acquisizione dei concetti di quantità numerica, di insieme, linee, distanza, misura etc… è un’operazione complessa per i bambini che può essere facilitata proprio attraverso un’esperienza diretta con il corpo dove il bambino impara facendo.